skintartufesta2019

Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Pinocchio... per tutti, un carro adatto ai disabili

Vota questo articolo
(1 Vota)

50553579 10217606569185551 6701034625491271680 nIl lavoro dei carristi è cominciato dentro il capannone 'delle magie', dove vedono la luce i carri del carnevale, ma la strada è ancora lunga di qui al 10 febbraio. L'obbiettivo però quest'anno, alla Casa Culturale, è chiaro: regalare la gioia del carnevale a tutti i bambini, anche a quelli meno fortunati. E' nata da questa volontà il carro allegorico che quest'anno calcherà la pista di fronte alla Casa Culturale, in occasione dello storico Carnevale dei Bambini, giunto quest'anno alla 43esima edizione. La presentazione del progetto ieri sera, 18 gennaio, nel corso della tradizionale cena di finanziamento del Carnevale.

Opera messa in pratica proprio in questi giorni dalle sapienti mani dei 'carristi' dell'associazione (fra cui Pierluigi Lari) che fra rete metallica, legno, saldature e cartapesta stanno mettendo in piedi la scena, dedicata ovviamente al personaggio che da sempre condivide il nome con la frazione, Pinocchio, che con Geppetto quest'anno sarà alle prese con la balena. Un carro, in pratica, dotato di pedana, capace di ospitare le sedie a rotelle. "Idea che ci è venuta in mente lo scorso anno in occasione della messa in scena, in primavera qui alla Casa Culturale, dello spettacolo comico-teatrale di Cristiano Mori 'Un chilometro di distanza', incentrato proprio sul tema delle barriere architettoniche – spiega la segretaria dell'associazione Carnevale dei Bambini Ilaria Nieri. – Da lì è partito il nostro lavoro, che si avvalso delle energie dei nostri volontari e dell'esperienza di alcuni tecnici che ci hanno seguito passo passo". La struttura, infatti, riutilizzabile anche per carri futuri, è dotata di una pedana capace di accompagnare le carrozzelle all'interno in tutta sicurezza. "Un'idea per adesso sperimentata solo in parte in un altro carnevale, a Sassuolo – dice Nieri insieme al presidente dell'associazione Piero Mallia. – Ma in quel caso pensata rendendo il carro congruo all'uso della pedana di un mezzo di trasporto. Inoltre non era un vero carro allegorico".FOTO 8

A presentare il progetto, oltre che i progressi nella costruzione del carro che sta venendo alla luce dentro il capannone del carnevale, i dirigenti dell'associazione ieri sera in occasione di una cena di inaugurazione della stagione carnevalesca, che a San Miniato Basso vedrà sfilate il 10, 17, 24 febbraio e 3 marzo. Periodo di festa dedicato ai più piccoli che avrà come sempre il suo momento più alto con il decollo del 'Pinocchio nello spazio', scultura in polistirolo di pinocchio che cambia ogni anno ed ogni volta viene fatta volare dietro ad una miriade di palloncini colorati, alla deriva, nella speranza che qualcuno, da qualche parte, la trovi e la riporti a casa; scultura che quest'anno potrebbe essere dedicata, oltre che al burattino, all'ormai 'centenario' Topolino della Disney. "Parleremo del nostro carro e di questo nostro progetto sull'abbattimento delle barriere architettoniche alle tante associazioni del territorio che si occupano di questi temi – dicono i dirigenti dell'associazione – Inoltre vogliamo presentarlo anche alla direzione regionale dei Vigili del Fuoco, impegnati recentemente nella stesura, con altri, di una serie di linee guida sulla sicurezza proprio dedicate ai carnevali e ai carri".

Nilo Di Modica

Ultima modifica il Sabato, 19 Gennaio 2019 21:37

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466