skintartufesta2019

Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

Circa 40mila articoli contraffatti, denunciato a San Miniato

Vota questo articolo
(2 Voti)

finanzaaeroporto

I sistemi di scannerizzazione sulle merci in arrivo all'aeroporto di Pisa hanno rilevato specifici "alert" nei confronti di spedizioni giunte dall'estremo oriente e destinate a un soggetto non nato in Italia ma residente a San Miniato. Nei pacchi, i funzionari dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Pisa e i militari della compagnia Guardia di Finanza di Pisa hanno trovato circa 40mila etichette con simboli e scritte di note griffe della moda pronte per essere cucite sui vari capi. 

Il ritrovamento si inserisce nell'attività di controllo per il contrasto alle frodi extratributarie e di un'attenta analisi dei rischi locali, così da contrastare la filiera del falso e i suoi canali di approvvigionamento. Nell'ambito dell'operazione Sly Labels sono stati così sequestrati 40mila marchi contraffatti che sarebbero stati usati per contraffare altrettanti capi.
Le successive indagini di polizia giudiziaria condotte dalla Guardia di Finanza, in stretta collaborazione con l'Agenzia delle Dogane, hanno consentito di identificare il reale destinatario della spedizione e di procedere alla sua denuncia alla Procura della Repubblica di Pisa per i reati di ricettazione e contraffazione. L'attività di servizio svolta si inquadra in un più ampio contesto operativo finalizzato alla tutela dei consumatori e degli operatori economici onesti che agiscono lealmente nel rispetto delle regole, importando e commercializzando merci dalle caratteristiche qualitative certificate e rispondenti alle normative nazionali e comunitarie.

Ultima modifica il Sabato, 14 Settembre 2019 20:38

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466