skintartufesta2019

Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

48ac5e48-4bc0-4a43-89bb-34b8440eed17È una piccola rivoluzione quella che la Finanziaria 2019 ha portato al mondo del tartufo. Una rivoluzione prima di tutto fiscale, in un settore che fino ad oggi è sfuggito ad ogni ipotesi di tracciabilità e, di conseguenza, anche ad ogni tentativo di difesa del made in Italy. La novità sta nell'introduzione di una "no tax area" legata all'occasionalità della ricerca: una sorta di franchigia fissata entro un limite di 7mila euro l'anno, sotto al quale ogni cercatore di tartufo è tenuto a versare allo Stato solo un'imposta forfettaria di 100 euro, ai quali si aggiungono i vecchi 90 euro per il tesserino. In questo modo, ogni commerciante o ristoratore che acquista tartufo, può emettere un'autofattura che rappresenta a tutti gli effetti un documento di tracciabilità.

Pubblicato in San Miniato

9d7fbd5d-361b-4012-839c-2630aaf97ea0CambiaMenti, tutto pronto per la presentazione del programma della lista civica che si presenterà alle prossime elezioni amministrative. L'appuntamento è per giovedì (10 gennaio) alle 21,15 alla sala del bastione a San Miniato.
"Come promesso - spiegano dal comitato cittadino -  partiamo dal programma, dal contenuto, da ciò che ci impegneremo a fare laddove dovessimo essere noi quelli scelti dai cittadini per governare il nostro territorio, per segnare il cambiamento rispetto all'attuale sistema di potere".

Pubblicato in Politica

1edce524-92cd-4a32-9b3f-f08319c53e6aPaolo Staccioli torna a San Miniato. Dopo la Guerriera nella Loggetta di Fondo (San Miniato, una “Guerriera” in centro storico - Foto), porta in piazza del Bastione un Cavallo con angelo. E continua la tradizione delle installazioni di opere d'arte nell'affaccio di San Miniato. Una sorta di "cavallo di Troia" pronto a entrare nella città, che guarda come volesse salirci e che quasi conduce il visitatore che arriva dagli ascensori, quello scoperto oggi 26 aprile.

Pubblicato in San Miniato
Venerdì, 05 Gennaio 2018 11:43

Bastione e Antiquarium a Marti, inaugurazione

 bastione1 aperturaL'area archeologica del Bastione e l'Antiquarium a Marti sarà inaugurata domenica 7 gennaio dalle 10 alla presenza delle autorità. "La realizzazione del progetto, che è iniziata nel 2007, è stata possibile grazie alla sinergia di più attori" annuncia il sindaco di Montopoli Giovanni Capecchi.

Pubblicato in Montopoli in Valdarno

lavoriparcoarcheoInaugurano il 7 gennaio, subito dopo le feste, l'area archeologica del bastione di Marti e l'Antiquarium, recuperati e resi nuovamente fruibili grazie alla Regione Toscana. 
Il progetto ha realizzato un percorso che permette di apprezzare la bellezza, oltre che l'interesse storico-archeologico del sito e del contesto ambientale in cu è collocato. Il percorso segue l'antica strada lungo la collina e quella parallela alla fiancata settentrionale della pieve, fino a salire alla rocca del Bastione ed ammirare così la chiesa medievale e la vallata sottostante alla pieve o scendere alla vecchia fornace medievale.

Pubblicato in Montopoli in Valdarno

Bastione2Ripartono all'insegna della storia le lezioni dell'Università del tempo libero a San Miniato. Appuntamento domani, 17 ottobre, con il primo incontro del ciclo 2017-2018. Ad inaugurarlo sarà il professor Giovanni Cipriani, docente di storia dell'Università di Firenze, che terrà un corso in tre lezioni del titolo "Dai Medici ai Lorena: il nuovo volto della Toscana".

Pubblicato in San Miniato

bastione1 aperturaI vandali stavolta sono arrivati ancora prima del taglio del nastro, senza attendere inaugurazioni e cerimonie ufficiali. Sono già da sostituire, infatti, alcuni dei punti luce che il comune di Montopoli aveva installato sulla collina del Bastione a Marti, nell'ambito dei lavori per la creazione del cosiddetto parco archeologico nell'area dell'antica e perduta fortificazione. Lavori finalmente in dirittura d'arrivo, in attesa dell'inaugurazione messa in programma per Martinfiera, la tradizionale manifestazione che anima il terzo weekend di settembre.

Pubblicato in Montopoli in Valdarno

Bastione san miniatoSarà un confronto pubblico tra le ragioni del Sì e del No al referendum costituzionale. L'appuntamento è fissato per le 21,15 di questo martedì, 27 settembre, nella sala del Bastione a San Miniato.

Pubblicato in Politica

foto11Erano i primi anni del Cinquecento. La repubblica di Firenze aveva appena schiacciato la rivolta di Pisa riconquistando la città della Torre. E fu allora che i fiorentini incaricarono i montopolesi di farla finita, una volta per tutte, con il castello di Marti, rimasto fino all'ultimo fedele ai pisani. Un compito nel quale gli abitanti di Montopoli, legati da tempo alla città del giglio, devono essersi impegnati con particolare dedizione, smantellando pezzo a pezzo il castello degli odiati vicini e le sue tre cerche murarie, aprendo una ferita che tutt'ora sopravvive nella rivalità tra i due borghi. Oggi, dopo 5 secoli, i lavori che sono in corso al cosiddetto Bastione di Marti non restituiranno certo l'antico fortilizio, ma permetteranno ai martigiani e non solo di godere di uno spazio carico di storia, rimettendo in luce i resti di un glorioso passato.

Pubblicato in Montopoli in Valdarno

MartiI lavori erano iniziati nell'aprile 2011 per poi fermarsi neanche un mese dopo, sacrificati sull'altare del patto di stabilità e rinviati a data da definire. Una data che adesso è finalmente arrivata. L'amministrazione comunale di Montopoli, infatti, è pronta a far partire i lavori per la realizzazione del parco archeologico sul poggio del Bastione di Marti e il recupero della cosiddetta "Fontevecchia". Il Comune ha già individuato l'archeologa che seguirà i lavori, in attesa di far ripartire il cantiere al termine dell'inverno con l'obiettivo di inaugurare tutto entro l'anno.

Pubblicato in Montopoli in Valdarno

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466