Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

caccia 3"Il Cacciatore non può pensare solo a sparare... rischia di sparire". Con questo slogan, domani 11 gennaio alle 21 alla casa culturale di San Miniato Basso, è stata convocata l'assemblea annuale Federcaccia sezione di San Miniato. Il cacciatore, infatti, sempre di più è chiamato a essere sentinella di un territorio sempre meno vissuto e conosciuto. L'assemblea annuale, domani, avrà un compito in più: rinnovare il consiglio direttivo. E avrà anche ospiti illustri, con i quali parlare di politiche agricole e biodiversità. 

Pubblicato in San Miniato

"Con questo evento, il mondo venatorio samminiatese promuove una diversa cultura e un diverso approccio verso l'opinione pubblica e verso le istituzioni. Il cacciatore viene spesso considerato un elemento da condannare, senza rendersi conto dell'importanza del nostro operare quotidiano verso l'ambiente e il territorio". Per questo, spiega il segretario Piero Taddeini, la Fidc di San Miniato lancia la prima edizione della Festa del Colombaccio, al Centro Sportivo di Fontevivo. L'appuntamento con l'evento organizzato dalla Confederazione Cacciatori Toscani di San Miniato è per domenica 17 giugno. 

Pubblicato in Sponsored news

cacciatoreSi terrà venerdì (11 maggio) alle 21 in prima convocazione e alle 21,30 in seconda convocazione l'assemblea della Federcaccia alla Casa culturale di San Miniato. All'ordine del giorno la lettura e approvazione del bilacio 2017, il resoconto dell'attività venatoria e gli interventi dal territorio seguiti da discussione.

Pubblicato in San Miniato

cenacctC'erano in tutto 440 persone sedute al pranzo sociale organizzato dalla Cct di San Miniato. Federcaccia e Arct hanno dato vita ad un evento di grandi dimensioni, all'insegna dell'unità e della forza popolare della caccia.
I consigli direttivi delle due associazioni, insieme al nutrito gruppo di cacciatori, attorno alla tavola e onorando la buona cucina hanno rilanciato il senso profondo dell'attività venatoria anche come cultura, tradizione e coesione sociale, mettendo al centro i temi della tutela del territorio, della salvaguardia dell'ambiente e dell'incremento del capitale faunistico.

Pubblicato in San Miniato

cacciatoreParla di "caccia sostenibile" Piero Taddeini, segretario della Federcaccia di San Miniato, in risposta alle polemiche che in questi giorni hanno accompagnato la preapertura dell'attività venatoria. Una caccia, quella intesa da Taddeini, che deve operare al servizio dell'ambiente ma avere anche le capacità di trasmettere all'esterno il proprio ruolo. E per farlo, nel caso specifico di San Miniato, la Federcaccia sposta il mirino sull'amministrazione comunale: "Perché siamo ancora in attesa di capire come il Comune utilizza le risorse destinate all'attività venatoria".

Pubblicato in Politica

foto1Dentro quelle cassette sono spuntati anche un paio di messaggi di ringraziamento. Messaggi di viaggiatori o pellegrini in transito sulle colline di San Miniato, che a quanto pare hanno apprezzato il gesto e la volontà di offrire un servizio o un aiuto a chi attraversa i boschi e le campagne sanminiatesi. Sono le cassettine di primo soccorso installate dai cacciatori: 23 postazioni in tutto, alcune posizionate anche lungo la Francigena, che i tesserati della Federcaccia di San Miniato hanno provveduto a riempire di nuovo questa mattina 12 agosto.

Pubblicato in San Miniato

cacciatore paludeResoconti locali, ma anche temi e argomenti inerenti la gestione degli ungulati, nomati per la Regione Toscana dalla Legge Remaschi e una riflessione sulle prospettive e sul futuro dell'attività venatoria in Italia.

Pubblicato in San Miniato

cingFedercaccia e Arcicaccia di San Miniato hanno donato la carne e ai cuochi della residenza Villa Serena di Montaione l'hanno cucinata. Così i residenti della Del Campana Guazzesi di San Miniato hanno potuto degustare un piatto speciale, tipico della tradizione toscana: il cinghiale in umido con le olive. Un piatto difficilmente inserito nei menu di una casa di riposo, ma che ha riportato gli anziani ospiti ai tempi passati.

Pubblicato in San Miniato

Battuta Al Cinghiale 14"Non intervenire sugli ungulati fa sprecare risorse che sono di tutti". A dirlo sono le associazioni venatorie Federcaccia e Arcicaccia di San Miniato, che tornano a lanciare l'appello sul problema dei cinghiali nei boschi del territorio comunale, innescando un nuovo botta e risposta con il sindaco Vittorio Gabbanini.

Pubblicato in Politica

3-cinghiale

“Apprendiamo con stupore la richiesta di intervento in merito alla presenza di lupi e ungulati vicino alle case e l’accusa di ‘scarsa sensibilità’ verso un problema che riguarda l’attività degli agricoltori e la sicurezza dei cittadini, che mi è stata mossa da Federcaccia e Arcicaccia di San Miniato. L’amministrazione comunale di San Miniato è decisa a fare chiarezza su quanto è stato dichiarato sulla stampa”. Queste le parole con le quali il sindaco Vittorio Gabbanini replica a Federcaccia ed Arcicaccia, che neppure 24 ore fa avevano lanciato un allarme rivolto al comune per la massiccia presenza di lupi e ungulati nei nostri territori. (leggi: Lupi e cinghiali vicino alle case, allarme dei cacciatori).

Pubblicato in San Miniato
Pagina 1 di 2

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466