Cuoio in Diretta

feed-image Voci Feed
A+ A A-

66643740 2846448325429728 5338099343347941376 nGli oltre 30 bambini dei campi profughi della Repubblica del Saharaw che risiedono nei comuni di Rufina, Piombino, Cascina, San Miniato e Fucecchio sono stati ricevuti oggi 15 luglio in consiglio regionale. Ad accoglierli, nella sala Gonfalone, il presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani.

Pubblicato in Fucecchio

foto di gruppo 4Il popolo Saharawi raccontato dai bambini. Quelli accolti nella sala del consiglio comunale di Fucecchio dalle amministrazioni comunali del comprensorio del cuoio. Fucecchio, come altri comuni toscani, da più di 20 anni cerca di portare all'attenzione dell'opinione pubblica e della politica internazionale il dramma di questo popolo, quasi un milione di persone, che il mondo sembra aver dimenticato tra le dune sabbiose del deserto algerino.

Pubblicato in Fucecchio

delcampanaguazzesiRsa Del Campana-Guazzesi, visita del sindaco, Simone Giglioli e dell'assessore alle politiche sociale Giulia Profeti.
La storica realtà cittadina da oltre 100 anni si prende cura degli anziani e la visita è servit per valutare le azioni da mettere in atto in un prossimo futuro. Ad accompagnarli è stato il direttore della struttura Delio Fiordispina che ha illustrato agli amministratori i servizi e le politiche che stanno alla base dell'antica struttura cittadina, dove sono attualmente ospitati 60 anziani e che ha all'attivo 17 dipendenti.

Pubblicato in San Miniato

rotarisahaRotary Club Fucecchio-Santa Croce, si è rinnovato anche quest'anno l'incontro con i bambini saharawi provenienti dai campi profughi al confine fra Algeria e Marocco. Ieri (9 luglio) al ristorante Corsini a Fucecchio, il presidente del Club Marco Sansoni ed alcuni soci hanno ospitato il gruppo di 10 bambini guidato dai loro accompagnatori. Sono stati ospiti del Club anche Alessio Spinelli, sindaco di Fucecchio, Antonella Gorgerino,, consigliere delegato in materia di gemellaggi e incontro con le comunità straniere e Fabrizia Morelli, vicepresidente del consiglio comunale.

Pubblicato in Fucecchio

Saharawi con lass. Antonella GorgerinoCome ogni anno, a Fucecchio sono arrivati dieci bambini saharawi. Il progetto è iniziato negli anni '90, sfociato nel gemellaggio con la tendopoli di Bir Enzaran e portato avanti negli anni per sostenere la causa di autodeterminazione del popolo Saharawi. Un'iniziativa particolarmente sentita dall'amministrazione comunale e dalle associazioni del territorio per regalare a dei bambini qualche settimana di svago e divertimento. "Un modo diverso - spiega l'amministrazione - per sostenere un popolo che, nonostante le difficoltà, non ha mai abbandonato la propria terra di origine".

Pubblicato in Fucecchio

saharawi

Viaggio nei campi Saharawi per i membri dell'associazione Hurria nei prossimi giorni, dal 27 dicembre al 3 gennaio. La finalità dell’associazione, che ha sede a San Miniato, ma che opera con molte amministrazioni comunali del territorio, è quella di sostenere il popolo Saharawi, fuggito nel 1975 e rifugiatosi nel Sahara Occidentale dove tuttora vive in campi profughi, chiedendo da oltre 20 anni il riconoscimento dei propri diritti.

Pubblicato in San Miniato

cittadinanza bambini saharawiDalle mani di sindaco e assessori hanno ricevuto zainetti e materiale didattico, insieme alla consegna della cittadinanza che da stamani ne ha fatto a tutti gli effetti dei fucecchiesi. Sono dieci bambini Saharawi ricevuti questa mattina a Fucecchio con una cerimonia in sala del consiglio.

Pubblicato in Fucecchio

101 0050Hanno cantato e salutato tutti i nonni, pranzando con loro e passando una mattinata di festa. Dieci bambini del Sahara Occidentale ospiti dei comuni della zona hanno visitato la casa di risposo Del Campana Guazzesi di San Miniato. Una bella festa e un'occasione per stare insieme offerta a persone tanto diverse e, alla fine, tanto uguali.

Pubblicato in San Miniato
gavardo saharawi alluvioneValdera in prima linea per il popolo Sahrawi. Sarà infatti Pontedera uno dei centri dell'azione regionale in soccorso al popolo “senza patria” che abita da sempre i territori del Sahara occidentale. A mobilitare enti e associazioni è la situazione venutasi a creare nelle ultime settimane nei campi profughi vicini alla città algerina di Tindouf, dove vivono da oltre 40 anni gli esuli saharawi scappati dall'invasione marocchina. Da giorni, infatti, si stanno abbattendo sulle casette di sabbia e sulle tende che ospitano centinaia di migliaia di donne, bambini ed anziani piogge e temporali di intensità inaudita.
Pubblicato in Dalla provincia

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466