Logo
Stampa questa pagina

Premio Santa Croce grafica: 18 artisti a Villa Pacchiani

Vota questo articolo
(1 Vota)

villapacchiani

Otto anni d'arte si celebrano con l'ultima edizione del premio Santa Croce Grafica a Villa Pacchiani. L'appuntamento ormai tradizionale si terrà fino alla fine di gennaio, con inaugurazione sabato prossimo, 9 gennaio, alle 17 presso il centro espositivo. Un'iniziativa del comune di Santa Croce sull'Arno, a cura dell'assessorato alla cultura e con la sponsorizzazione della Cassa di Risparmio di San Miniato e dell'omonima Fondazione. Diciotto quest'anno gli artisti che hanno accolto l'invito e che partecipano con opere realizzate con tecniche prevalentemente calcografiche, esposte in una mostra curata da Ilaria Mariotti.

Un premio istituito nel 2001 con l’obiettivo di promuovere l’arte dell’incisione, arte alla quale Villa Pacchiani ha dedicato parte fondamentale della sua attività sin dalla fine degli anni Ottanta, con l'artista Romano Masoni in qualità di primo direttore e poi con Eugenio Cecioni, incisore e allora docente dell’Accademia di Belle Arti di Brera, oggi direttore dell’Accademia di Belle Arti di Firenze. È proprio con Eugenio Cecioni che nascono il premio biennale per la grafica ed il premio biennale 'Ex libris – piccola grafica' (dal 2006), entrambi ad invito. Anche quest'anno gli inviti sono stati rivolti a soggetti la cui produzione è varia per tecniche e materiali. All’interno dei vincoli dettati dal bando gli artisti invitati hanno presentato opere in cui i caratteri specifici della calcografia vengono accolti e interpretati in maniera non convenzionale, lavori dove la tecnica classica è strumento per veicolare forme e contenuti che proseguono e declinano le loro ricerche personali. La mostra delle opere partecipanti al Premio si rivela occasione per verificare qualità e varietà, certificando la libertà che la grafica d’arte pretende nel presente. Vari per provenienza, modalità espressive, ricerca, gli artisti che partecipano alla one pound opera graficasettima edizione del Premio provengono dal territorio nazionale o sono comunque attivi in Italia: Gabriele Arruzzo, Emanuela Ascari, Maura Banfo, Angelo Bellobono, Giovanna Caimmi, Adelaide Cioni, Claudio Corfone, Marta Dell’Angelo, Alberto Finelli, Cristina Gardumi, Michele Guido, Loredana Longo, Franco Menicagli, Rebecca Moccia, Carmelo Nicotra, Giuliana Storino, Maria Angeles Vila Tortosa, Stefania Zocco. La commissione che designerà l’artista vincitore di questa edizione del Premio è composta da Stefano Pezzato, conservatore del centro Pecci di Prato, dall'artista Remo Salvadori, da Alessandro Tosi, direttore scientifico del Museo della Grafica di Palazzo Lanfranchi a Pisa, da Ilaria Mariotti, direttore di Villa Pacchiani, e presieduta dall’assessore alla politiche e istituzioni culturali Mariangela Bucci. Durante l’inaugurazione verrà presentato il catalogo che documenta tutti i lavori partecipanti. La scorsa edizione, sempre curata da Ilaria Mariotti, fu vinta da One Pound (in foto), opera di Flavio Favelli, realizzata con matite colorate e acquatinta su carta graphia. (ndm)

 

 

Ultima modifica il Martedì, 05 Gennaio 2016 12:51

Articoli correlati (da tag)

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466