Cuoio in Diretta

Delitto in famiglia, detective a cena con la Brettonica

Vota questo articolo
(3 Voti)

compagnia teatraleOgni famiglia ha i suoi segreti, alcuni di essi anche letali. E' questo il senso della cena con delitto 'Segreti velenosi' che si è svolta ieri sera venerdì 15 dicembre al circolo Arci Torre Giulia a San Romano. L'iniziativa è stata promossa dalla compagnia della Brettonica, che è sotto la pro loco di Montopoli in Val d'Arno, e da Slow Food. "Questa è stata la prima cena con delitto della nostra compagnia" a dirlo è Moia Bartoli, una delle dieci componenti della compagnia della Brettonica.

"Siamo un gruppo di dieci persone – spiega Moira -, tutti con esperienza teatrale alle spalle. La compagnia non ha un regista ma a turno decidiamo chi cura uno spettacolo. Per questo spettacolo, nello specifico la regia, è stata curata da me e da Sara Tonini ma davvero ognuno è protagonista anche nell'organizzazione. C'è un lavoro corale ecco. Abbiamo deciso di avventurarci nello scrivere un giallo da proporre ad una cena: è stato un vero e proprio spettacolo teatrale che ha coinvolto tutti i partecipanti alla cena". La cena si è trasformata idealmente in una villa veneziana degli anni Novanta, villa Isidora, di un ricco filantropo, all'interno della quale è avvenuto un delitto misterioso. Ogni tavolo si è trasformato in gruppo investigativo, il cui compito era quello di individuare il colpevole, il movente e l'arma del delitto. "Ci ha davvero meravigliato – aggiunge Moira- il fatto che in due giorni dall'inizio delle prenotazioni abbiamo raggiunto il tutto esaurito. I partecipanti sono rimasti molto contenti e questo ci rende orgogliosi. Siamo ancora in fase sperimentale, ma il debutto è promettente". La serata si è conclusa con un premio assegnato al vincitore. "Due gruppi – conclude Moira – sono riusciti ad individuare il colpevole e questo ha reso necessario una sorta di spareggio. Abbiamo poi voluto dare un attestato di partecipazione al gruppo che è riuscito a vincere. Abbiamo già altre richieste a gennaio. Replicheremo quindi a breve a grande richiesta".

 

Ultima modifica il Sabato, 16 Dicembre 2017 18:39

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466