Cuoio in Diretta

“M’arrabatto in Santa Croce”, il paese com’era una volta

Vota questo articolo
(4 Voti)

Commercianti Santa CroceDi certo non sarà il solito mercatino. "Volevamo qualcosa di nuovo, di diverso, che potesse far rivivere alla gente il clima, l'atmosfera e i sapori del paese com'era una volta". Nasce da qui l'ultima e più originale iniziativa uscita dalla testa dei commercianti di Santa Croce. Un'iniziativa in programma nel weekend del 7, 8 e 9 settembre, all'interno di "Tutti al centro", dal titolo singolare di "M'arrabatto in Santa Croce", che promette di far rivivere il clima di festa e la convivialità di una Santa Croce anni '50.

L'iniziativa, ideata dai commercianti del Ccn (nella foto), è organizzata insieme al Comune di Santa Croce e a Confcommercio con la partecipazione di numerose attività e di varie associazioni paesane: dal Comitato lastre a quello del carnevale, passando dagli stessi gruppi canervaleschi. Location dell'evento sarà il 'quadrilatero' formato da via Puccioni, via Roma, via Lami e corso Mazzini, dove sabato pomeriggio e domenica (per l'intera giornata) troveranno posto decine di banchi allestiti in parte dagli stessi commercianti e in parte da espositori esterni: in particolare artigiani, piccoli mestieri e vintage.
L'evento avrà però una sorta di 'antipasto' nella sera di venerdì 7, quando il cortile di palazzo Lami, di fronte al negozio Fiori e Colori, ospiterà la prima delle tre apericene che si ripeteranno anche sabato e domenica, ciascuna curata da tre differenti locali di Santa Croce (Panificio Santa Cruz, Caffetteria Giannini e pasticceria Loriana Betti). Nella serata di venerdì sarà anche presentata l'edizione 2018 di Santa n'jazz.
Sabato 8, invece, i banchi e le botteghe apriranno i battenti dalle 16, insieme all'intrattenimento per i più piccoli, alle granite del comitato Lastre e ai dolci dell'indimenticata Nandina. I gruppi del carnevale porteranno in strada lo sbaracco con l'iniziativa "Le soffitte si svuotano e raccontano", mentre in serata sarà il turno di mangiafuoco e del "Silvia Benesperi Quartet" per Santa n'jazz. Domenica 9, infine, i banchi di "M'arrabatto" apriranno già al mattino, dalle 10 e fino all'ora di cena, accompagnati alle 16 da una dimostrazione di barber show e alle 19,30 da un nuovo concerto jazz.
Per l'occasione, tutti i commercianti, gli espositori e i membri delle varie associazioni coinvolte saranno in tema con il filo conduttore dell'evento indossando abiti rigorosamente d'epoca.

Giacomo Pelfer

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466