Cuoio in Diretta

pieroniSolidarietà alle realtà colpite dal maltempo, plauso alle opere della Regione che hanno impedito che le dimensioni dei danni fossero ben maggiori.
A parlare è il consigliere regionale, Andrea Pieroni che esprime "soddisfazione per la funzione svolta dal bacino di Roffia, cassa di esondazione da poco collaudata, che con la piena del fiume Arno di domenica ha affrontato la prova più dura e probante".

Pubblicato in Politica

IMG-20191118-WA0023“Siamo a far la conta dei danni. Speriamo non faccia il bis come nel 2014”. Ha la voce di chi è ben avituato a rimboccarsi le maniche Filippo Labruna, titolare del Ristoro sull'Arno Canottieri sul lungarno Tripoli, i giardini nel cuore di Santa Croce in affaccio a quel fiume che a questo giro è stato traditore.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

e524fd3d-a374-4ab9-8d2d-11c069cd76e5L'allerta meteo è ancora valida fino a stanotte, anche se è stata declassata in giallo. Il risveglio del comprensorio del Cuoio, oggi 18 novembre, è stato però di sollievo. L'Arno resta alto, ma già alle 6 sono stati aperti i ponti sull'Arno tra Castelfranco di Sotto e Montopoli Valdarno e a San Donato tra San Miniato e Santa Croce. Non ci sono strade chiuse per la pioggia (anche se restano da evitare sottopassi) e domani 19 novembre le scuole di ogni ordine e grado saranno aperte. Insomma, quella tra 17 e 18 novembre è stata una notte tranquilla, con le piene dei fiumi che lentamente sono calate in tutta la regione Toscana. 

Pubblicato in Cronaca

IMG 4691Ondata di piena dell'Arno, interviene il Pd provinciale. E lo fa elogiando il lavoro di volontari e forze dell'ordine. "In questo frangente, il Partito Democratico provinciale - si legge nella nota - esprime grande apprezzamento e fiducia per l'impagabile lavoro della protezione civile, delle forze armate e di polizia, e del coordinamento della Provincia preposto a monitorare la situazione. Il Pd esprime anche vicinanza e solidarietà a tutti quei cittadini cui la situazione ha prodotto danni materiali e morali, e auspica un pronto intervento a livello comunale e provinciale in questo senso".

Pubblicato in Politica
Domenica, 17 Novembre 2019 17:42

Passa la piena, disagi a S.Croce e Montopoli

IMG 4848Picco di piena nel territorio del Cuoio poco dopo le 17,30. Come atteso l'Arno ha raggiunto il suo livello massimo inondando le aree golenali. Sono stati aperti, per evitare ulteriori problemi sia l'area del bacino di Roffia sia lo scolmatore dell'Arno. I problemi più grandi sono stati riscontrati a Santa Croce sull'Arno dove è finita sott'acqua l'area di piazza Nuvolari, che era stata fatta sgombrare con apposita ordinanza.

 

Pubblicato in Cronaca
Domenica, 17 Novembre 2019 16:00

Arno in piena, unità di crisi per gli ospedali

santachiaraRischio esondazione dell'Arno, l'azienda ospedaliera universitaria si organizza per l'emergenza. L'unità di crisi è stata attivata in mattinata per la messa in sicurezza dell'ospedale Santa Chiara.

Pubblicato in Cronaca
Domenica, 17 Novembre 2019 11:44

Piena Arno, allagamenti a Santa Croce

IMG 4761Allagamenti, in attesa dell'ondata di piena, nel territorio di Santa Croce sull'Arno. Si sono verificati nella zona dei Canottieri dove l'acqua ha allagato il piazzale ed ha inondato l'area dove è presente la sede del circolo e il bar-ristoro. Tutte le precauzioni sono in atto per limitare i danni, in attesa dell'innalzamento di ulteriori due metri del livello del fiume con l'arrivo dell'ondata di piena prevista dopo le 12. 

Pubblicato in Cronaca

IMG 4688Le piogge non si placano e l'Arno diventa sorvegliato speciale. Il fiume che attraversa il comprensorio del Cuoio è sotto la lente già dalla giornata di ieri (16 novembre). Tanto che è stato disposto l'avvio, in via precauzionale, di alcune delle misure previste dal piano di protezione civile per fronteggiare l'eventuale piena. L'allerta meteo, di codice arancione, prosegue per tutta la giornata fino alle 18 e il livello del fiume, già alto, potrebbe ulteriormente salire. 
Una riunione di questa mattina (17 novembre) in prefettura ha previsto le chiusure dei varchi in prossimità dell'Arno nei comuni a monte rispetto a Pisa e il preavviso di possibile apertura dello scolmatore d'Arno. Alle 11 era prevista l'apertura del bacino di Roffia in attesa del'arrivo dell'ondata di piena prevista per le 12, poi spostata al pomeriggio, ma le paratie non sono state alzate se non dopo le 13,30. Nel frattempo era stata chiusa la strada di accesso al bacino. 
L'opera di messa in sicurezza proseguirà nel corso della giornata, accompagnata da un costante monitoraggio, in sede di centro coordinamento soccorsi e sala operativa di protezione civile, delle previsioni meteo e della situazione di piena.
Come annunciato, quindi, a Santa Croce sull'Arno per motivi precauzionali il servizio di piena ha comunicato la chiusura dei varchi di rampa Lami e piazza Nuvolari con lo spostamento di tutte le auto dei parcheggi della zona e nei piazzali dei ristoranti in previsione degli allagamenti per l'innalzamento del livello del fiume. Intorno alle 11 è stato chiuso anche il ponte sull'Arno. Poco dopo le 13 è scattata l'ordinanza per l'allontanamento delle auto e lo sgombero delle case da via Nuvolari. A Castelfranco è stata montata la paratia al Callone e sono stati avvertiti dei possibili rischi gli abitanti della zona. Nel pomeriggio emessa l'allerta rossa per rischio idraulico. Per questo è stata chiusa la fiera di San Severo. 
A San Miniato il picco di piena dell'Egola è passato e il livello inizia a scendere mentre come per l'Arno anche per l'Elsa la piena è attesa per le 12. Allagamenti sono stati registrati in via Palagetto e via Erti alla Scala mentre è chiusa, sempre per allagamenti, via Capocavallo. Una frana ha ostruito metà della carreggiata in via Landeschi a Sant'Angelo. Chiuse in via precauzionale le cataratte sull'Arno e sull'Elsa, così come il ponte tra Isola e Marcignana e il ponte sull'Arno a San Donato. 
Problemi anche a Fucecchio per l'Elsa in piena soprattutto nella zona di San Pierino. Emessa l'allerta rossa per il livello dei fiumi, con rischio di esondazione anche prolungato alla giornata di domani, con le scuole che resteranno chiusel 

Pubblicato in Cronaca
Domenica, 01 Settembre 2019 08:54

Precipitano dalla spalletta sull'Arno: 2 ferite

IMG 3149Cadono dalla spalletta dell'Arno, paura per due studentesse americane a Pisa.
Per cause in corso di accertamento le due giovani, intorno alle 1,45, sul lungarno Mediceo nelle vicinanze di piazza Garibaldi, sono cadute finendo sulla massicciata a circa 7 metri. Personale dei vigili del fuoco (tre automezzi e un'autoscala) insieme a personale sanitario è sceso utilizzando tecniche Saf. Dopo la verifica delle condizioni delle ragazze le stesse sono state stabilizzate e recuperate per poi essere condotto in ospedale per le cure.

Pubblicato in Cronaca

pesciIn totale sono giù stati recuperati più di 15 sacchi di pesci morti. Sono le carcasse arrivate anche a Castelfranco di Sotto dopo le precipitazioni delle scorse settimane e poi erano rimasti bloccati una volta che era diminuito il livello dell'acqua (Maltempo provoca morìa di pesci in Arno).

 

Pubblicato in Castelfranco di Sotto
Pagina 1 di 8

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
http://www.comune.santamariaamonte.pi.it/news.php?id=3169
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466