Cuoio in Diretta

I tre consiglieri regionali del Pd eletti a Pisa Antonio Mazzeo, Alessandra Nardini e Andrea Pieroni apriranno la tre giorni di Festa dell'Unità di Santa Maria a Monte. Domani, venerdì 25 settembre, al circolo La Perla di Montecalvoli, in occasione del primo dei tre giorni di festa, è prevista anche una cena a menu fisso, con piatti previsti per vegetariani e vegani. In collaborazione con il canile di Santa Maria a Monte, per sabato 26 è stata organizzata una sfilata a 4 zampe, che in realtà sono sei, se ci si conta il bipede accompagnatore. Gli ospiti del canile saranno le star e a giudicare i cani vincitori saranno i bambini. Una gara c'è anche domenica, forse meno coccolosa ma più golosa: il concorso è per La torta migliore.

Pubblicato in Politica

"Una delle priorità che ci siamo dati da tempo era eliminare il divario di competitività che esiste tra la parte centrale della regione e quella che si affaccia sul mar Tirreno". Lo ha detto il consigliere regionale Pd Antonio Mazzeo, da oggi 9 settembre anche presidente della commissione istituzionale per la ripresa economica e sociale della Toscana costiera.

Pubblicato in Politica

pieroni lettaTra pochi giorni è atteso l'insediamento del consiglio regionale. Il Partito democratico pisano è riuscito a esprimere tre consiglieri regionali: Antonio Mazzeo, uno dei favoriti alla vigilia del voto, esponente della corrente Renziana, Alessandra Nardini, la giovane che ha spiazzato tutti e Andrea Pieroni, espressione di una tradizione politica centrista, appartenente alla corrente Lettiana.

Pubblicato in Politica
Mercoledì, 27 Maggio 2015 21:07

Emergenza casa, Pieroni: "Fare di più"

Intervenire sull'emergenza abitativa con la stessa rapidità con la quale si interviene sull'emergenza migranti. Lo chiede il candidato al consiglio regionale per il Pd Andrea Pieroni, che ritiene fondamentale il ruolo della Regione nell'attenuazione del disagio sociale.

Pubblicato in Politica
Mercoledì, 27 Maggio 2015 11:31

Pieroni e il turismo: "Valorizzare ogni angolo"

pieroni"Pisa sarà strategica nella futura area vasta. Deve esserlo anche dal punto di vista del turismo. Non tanto perché la Torre è tra i simboli dell'Italia nel mondo, quanto per tutto quello che c'è al di fuori della Torre". Ne è convinto il candidato al consiglio regionale della Toscana per il Pd Andrea Pieroni, che conosce bene questo territorio e le sue potenzialità.

Pubblicato in Politica

"I cittadini della Valdera e della Val di Cecina vivono come un disagio la tassazione dei consorzi di bonifica, ritenuta un'ulteriore tassa sulla proprietà, non equa, in quanto si basa sul valore catastale e non sul beneficio effettivamente ricevuto per la manutenzione delle opere idrauliche". Ad Andrea Pieroni, candidato al consiglio regionale per il Pd nel collegio Pisa, le segnalazioni sono arrivate dai cittadini incontrati nel suo tour elettorale.

Pubblicato in Politica
Lunedì, 25 Maggio 2015 20:18

Tognocchi: "Io voto Pieroni, ecco perché"

tognocchi"Un buon consigliere regionale deve conoscere la nostra provincia, ogni suo angolo e avere una consolidata rete di rapporti". Per questo l'ormai ex consigliere regionali Pier paolo Tognocchi il 31 maggio voterà Andrea Pieroni e, poi, perché è "serio, onesto, competente e misurato, doti che purtroppo sembrano passate di moda nell'epoca delle roboanti promesse, dell'apparenza e della scarsa sostanza. Il mio voto, la mia preferenza, andrà a lui e spero vivamente anche il vostro, convinto che con Pieroni la Regione sarà davvero per tutti i pisani un'istituzione a portata di mano".

Pubblicato in Politica

pieroni"In questa campagna elettorale sono emerse priorità importanti, ma una, a mio avviso, è stata trascurata: la sicurezza del territorio. Che può attrarre investimenti, oltre che garantire sicurezza, cosa non secondaria in un territorio in cui si vuole vivere. Dopo la legge sulle province, siamo ancora in un'empasse, con competenze in materie importanti che non sono state assegnate, con pesanti ripercussioni anche sul personale". A esprimere preoccupazione è il candidato al consiglio regionale della Toscana Andrea Pieroni per il Pd nella circoscrizione Pisa, che negli anni da presidente della Provincia, di cura del territorio, si è molto occupato, con un'attenzione particolare al servizio di Protezione civile, nato nel 2002. Pieroni vorrebbe riprendere da dove ha concluso, "continuando a occuparmi di queste materie, che conosco bene, che ho
seguito negli anni, che ho amministrato. Questa situazione di attesa, di stallo, rischia di mettere in pericolo il territorio, inteso anche come patrimonio di competenze sulle quali si è investito per fare del servizio di
Protezione civile provinciale un sistema in grado di fare prevenzione e di intervenire in maniera celere ed efficace in caso di emergenza: in ballo c'è la vita delle persone". Manutenzione costante, prosecuzione di interventi necessari e già avviati come quelli per lo Scolmatore, intorno all'Arno, nei bacini del Serchio, del Cecina e dell'Era, devono essere garantiti. Così come deve esserlo la Protezione civile, funzione della Provincia non ancora riassegnata nella divisione delle competenze in seguito alla riforma Del Rio. "Abbiamo lavorato molto intorno a questo tema – spiega Pieroni – per riuscire a costruire un coordinamento provinciale del volontariato di Protezione civile, che ora rischia di essere smantellato. Abbiamo investito più di 400mila euro nella nuova sala operativa, inaugurata a febbraio 2014. Poi in attrezzature, strutture e formazione. Abbiamo investito anche in risorse umane e abbiamo avuto un servizio moderno, innovativo, capace di fare rete, di rispondere alle necessità, anche con l'aiuto del volontariato, come dell'esercito e della prefettura. D'estate, periodo di incendi boschivi, come d'inverno, di smottamenti ed esondazioni. Lo scorso anno è stato approvato un nuovo Piano di Protezione civile. E ora che il più è fatto, tutto è fermo, in attesa di essere assegnato. Ma la prevenzione non può attendere, con il rischio che ci si trovi sempre a combattere l'emergenza senza adeguati strumenti. Secondo me, come le altre competenze in materia di territorio, dovrebbe essere la Regione a occuparsene, legata com'è alla difesa del suolo, all'agricoltura e altre materie già passate in carico alla Regione. O, in alternativa, dovrebbe garantire le risorse all'ente di Area vasta, per dare continuità al lavoro svolto e sicurezza a persone, imprese e territorio".

Pubblicato in Politica

pieroni al presidio Smith"La Val di Cecina è un condensato di realtà di valore che ne fanno un luogo unico e speciale per storia, cultura, ambiente, paesaggio, risorse naturali, industria, scienza, artigianato, turismo, prodotti agroalimentari di grande qualità, servizi". Per questo il candidato al consiglio regionale della Toscana per il Pd Andrea Pieroni ha previsto un manifesto per la Val di Cecina, che ha presentato alle varie realtà incontrate nella giornata del 21 maggio: dieci punti che sono dieci temi e "dieci comandamenti" per un territorio che deve crescere, specie ora, con le nuove criticità legate alla Smith Bits.

Pubblicato in Politica
Martedì, 19 Maggio 2015 15:16

Legalità e crescita, Pieroni sta con Cna

pieroni Cna"È una sintesi delle mie intenzioni, che è poi la continuazione dell'attività finora svolta". Per questo Andrea Pieroni, candidato al consiglio regionale della Toscana per il Pd, ha sottoscritto la Carta di impegni che Cna provinciale ha presentato a tutti i candidati al consiglio e alla presenza. Pieroni parte dal basso, dall'ultimo, non certo per importanza, dei cinque punti, che chiede ai candidati un impegno per la legalità, contro il lavoro nero e l'abusivismo.

Pubblicato in Politica
Pagina 4 di 6

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466