skinKaroqcuoio

Cuoio in Diretta

core 1Quando è arrivato sul posto e ha capito che i suoi 2 cani erano morti asfiassiti, si è sentito male. Il fuoco si è divorato il campo davanti alla sua proprietà, ma il fumo ha invaso Roffia, tanto da non lasciare scampo ai cani. L'incendio è scoppiato su un terreno a Roffia di San Miniato nel pomeriggio di oggi 18 luglio. Come, è ancora un mistero. 

Pubblicato in San Miniato

canetti pontederaHa dimenticato la pentola sul fuoco ed è uscito di casa. C'è la svista di una persona, alla base di un principio d'incendio scoppiato nel pomeriggio di oggi 27 febbraio a Pontedera. I vigili del fuoco di Cascina e Pontedera hanno salvato i due cani, unici presenti all'interno dell'abitazione, che a causa del denso fumo si erano nascosti in una stanza. Il pronto intervento dei vigili del fuoco, inoltre, ha fatto sì che l'incendio non si propagasse all'interno della cucina.

Pubblicato in Dalla provincia

7c37ea6e-a565-40fe-a805-fc47a5647c4aIl sole ha aiutato a fare festa. Oggi 16 febbraio, tanti cani e amici a due zampe sono arrivati in via di Ripa a Santa Croce sull'Arno per inaugurare il nuovo sgambatoio per cani (Santa Croce sull’Arno apre l’area per i cani). Un'area sicura e protetta con tanti giochi e panchine, dove i cani possono correre liberi e i proprietari possono riposarsi in tranquillità.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

04368d1c-cfd4-4b45-b7b3-1246f2c76c7bI cani in maschera sfileranno dalle 15. Ma il carnevale animal friendly di Santa Maria a Monte inizia presto domenica 17 febbraio. Alla sua terza edizione, il Carnevale a quattro zampe è organizzato dalle associazioni del territorio e dal Centro Commerciale Naturale di Santa Maria a Monte, in collaborazione con il Comune di Santa Maria a Monte.

Pubblicato in Santa Maria a Monte

c8b02686-32c6-4060-873f-c298d108efe9La felicità si misura a multipli di 6. Ovvero sarà più felice chi parteciperà con il proprio amico a 4 zampe. E saranno allegri anche tutti gli altri, quelli che sabato 16 febbraio raggiungeranno via di Ripa a Santa Croce sull'Arno per partecipare all'inaugurazione dell'area di sgambamento cani.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

f215e63b-abf0-4fbc-a84b-de9501fbdc68

Un luogo in cui le persone e i loro amici a quattro zampe possano svagarsi, senza guinzaglio ma in tutta sicurezza. Questa l'idea che da alcuni giorni è scritta nero su bianco su alcuni moduli per la raccolta di firme. Iniziativa portata avanti da alcuni cittadini di Capanne e Marti, desiderosi di richiedere al loro comune un'iniziativa simile a quella presa da qualche tempo anche dai comuni vicini. Un'area di sgambamento come mezzo di socialità, ma anche tramite di una riqualificazione di qualche area verde oggi lasciata a se stessa. Un luogo chiuso in cui poterli lasciare liberi qualche tempo in tranquillità, alla presenza dei padroni ma anche delle strutture più adeguate per raccogliere eventuali deiezioni.

Pubblicato in Montopoli in Valdarno

cane-guinzaglio

Amici a quattro zampe più felici a Santa Croce, dove nei prossimi mesi sorgerà uno spazio tutto dedicato a loro. Il comune, infatti, ha da poco approvato la costruzione di un'area di sgambamento e agility dog da realizzare accanto agli orti urbani.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno

117d8a97-f47c-4efc-af3b-f1d0fa129b86Il sole è stato l'ospite più gradito. Perché così, già da oggi 10 novembre, cani e amici a due zampe hanno potuto sgambettare come si deve nella nuova area attrezzata dal comune di Castelfranco di Sotto. E infatti hanno risposto in tanti: ce n'erano per tutti i gusti e di tutte le misure di cani allo sgambatoio. Due grandi aree adiacenti al parco fluviale dell'Arno: una per cani più grandi e una per quelli di taglia medio piccola. L'area si trova nella pineta in via Pio la Torre, tra via Boccaccio e via Botticelli.

Pubblicato in Castelfranco di Sotto

giardini viale vigesimoIl progetto è partito dal 2016, quando la giunta comunale di Castelfranco di Sotto ha dato il suo primo atto di indirizzo con il quale individuava un'area dedicata alla sgambatura dei cani. Un luogo sicuro e idoneo alle passeggiate uomo cane, che sarà luogo di incontro per animali e persone e che i proprietari dei cani dovranno avere cura di tenere in modo idoneo.

Pubblicato in Castelfranco di Sotto

FIRENZE - SullA-1 con due cani in pericolo - la Polstrada li accudisce in attesa della padrona condotta in ospedale. FOTOLa Polizia Stradale di Firenze ha messo in salvo Nani e Dadi, una barboncina e una shitzu, che viaggiavano sull'A1 insieme alla loro padrona, rimasta coinvolta in un tamponamento vicino Calenzano. E' accaduto alcuni giorni fa, quando alla centrale operativa della Polstrada sono giunte più telefonate per segnalare un incidente. In questi casi non bisogna perdere neppure un secondo, tant'è che una pattuglia della Sottosezione di Firenze Nord è giunta sul posto in un baleno, trovando una Smart ferma in corsia di sorpasso dopo aver tamponato un altro veicolo. I poliziotti hanno fatto da scudo con l'auto di servizio ai mezzi coinvolti, indirizzando quelli che sopraggiungevano sulle altre due corsie rimaste libere.
Nella Smart c'era una donna di 61 anni, originaria di Crema, che stava tornando a casa dopo una gita a Roma. Era dolorante all'addome e doveva essere condotta in ospedale, ma non ne voleva proprio sapere di separarsi dai suoi amati cani, temendo che impauriti potessero fuggire a causa di tutto quel trambusto. Gli agenti hanno compreso la sua preoccupazione e l'hanno rassicurata, dicendole che avrebbero portato Nani e Dadi presso la caserma della Stradale, dove le avrebbero rifocillate e coccolate, proprio come se si fossero trovate a casa loro.
E così è avvenuto. Dopo qualche ora la donna è stata dimessa dall'ospedale e si è recata dai poliziotti. Le due bestioline, prima di riprendere la strada di casa, con i loro occhioni hanno fissato i soccorritori per ringraziarli, scodinzolando e guaendo.

Pubblicato in Dalla provincia
Pagina 1 di 4

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466