skinterrapisa2019

Cuoio in Diretta

Vanni (Pri): “Cimitero in stato di abbandono”

Vota questo articolo
(1 Vota)

degrado cimitero smam 2

Lo stato dei cimiteri di Santa Maria a Monte fotografato polemicamente in una lettera aperta di Alberto Fausto Vanni a Maurizio Lucchesi, assessore ai Lavori Pubblici di Santa Maria a Monte.

"In questi giorni ho avuto l’occasione di visitare il cimitero di Santa Maria a Monte, mi aspettavo un cimitero decoroso e in ordine, mentre siamo alle solite, scale rotte e insicure, ascensore fuori uso, erba alta, intonaco cadente, imbiancatura assente, in una parola, in stato di abbandono" scrive l'esponente repubblicano. "Inoltre, anche il parcheggio difronte e quello dietro l’edificio avrebbe bisogno di essere asfaltato, illuminato e reso agibile.
Non per essere polemico ma tu qualche anno fa, giustamente, ti sei battuto sui tavoli dell’opposizione perché questo 'luogo sacro' fosse rispettato e tenuto sempre in ordine, ora che sei al 'comando' mi sembra che tu non rispetti le cose in passato da te dette. Capisco la tua posizione rispetto al sindaco, cioè che non condividi la sua arroganza e il suo protagonismo, e condivido il tuo stato d’animo che traspare. Come dicevo, il protagonismo degrado cimitero smamsocialista della Parrella è lampante, infatti le decisioni sono al 90% prese da lei e da Melani, gli altri assessori sono pressoché dimenticati. Basta sfogliare giornali o andare su siti e giornali online per vedere gli interventi degli assessori e quelli del sindaco Parrella. La Parrella si sta preparando per il secondo mandato e si nota il suo atteggiamento, ha infatti aperto la sua campagna elettorale sulla Rocca con il vice ministro Nencini, anche in questa occasione che si parlava di lavori pubblici il tuo silenzio è stato assordante. Caro Maurizio, segui la Del Grande, per lo meno sta sgomitando, si mette in prima fila per catturare foto e visibilità e si prepara per la candidatura per le prossime elezioni del 2018 a sindaco Santa Maria a Monte. Si aspettava da te e da altri un salto di qualità e un inversione di politiche, ma la Parrella è la solita di quando era con Vellone e con l’indimenticabile Turini, voi non l’avete condizionata, ma vi siete adeguati a lei, mi dispiace, Santa Maria a Monte non si meritava questo".

Ultima modifica il Venerdì, 01 Luglio 2016 11:09

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466