Cuoio in Diretta

Cresce il “borgo che vorrei”, nuova enoteca nel cuore di “Smam”

Vota questo articolo
(2 Voti)

Arianna Basco

Si arricchisce di un nuovo punto vendita il centro storico di Santa Maria a Monte, nell'ambito del progetto, ormai notissimo, Smam – Il borgo che vorrei, che dall'estate scorsa punta al ripopolamento del centro storico sul fronte commerciale. E come nella maggiorparte dei casi già affrontati la protagonista di questa avventura è giovane. Parliamo di Arianna Basco, montecalvolese, 25 anni a novembre, che domenica 19 febbraio alle ore 18, al numero 66 di via Carducci aprirà un’enoteca.

In programma un’inaugurazione che vedrà la presenza della chef Cristina Pistolesi, del miele di Elena Sassi e delle aziende Feba e “Salumi Rosi”. Il nome del nuovo esercizio commerciale sarà “Inside italian wine. Vino, amore e fantasia” e punterà alla selezione del vino e alla qualità dei prodotti. Questa ulteriore apertura si aggiunge alle precedenti, ossia l’outlet “Ragazzi d’Italia” di Serena Nuti, il negozio di antiquariato e mobili antichi dal nome “La bottega di Cesare” di Cesare Nuti, “Renaio 11”, negozio di articoli da regalo di Claudio Carli, già titolare del Bar Centro Storico, “The dream”, punto vendita di abiti su misura ed oggettistica di Simona Valori (titolare di un atelier di arte e moda con sede a Ponticelli), “Il coccio e la tela” di Ilaria Gambogi, negozio di complementi di arredo e articoli da regalo, lo show-room di “Feba Italia”, “Parrucchiera Cinzia”, di Cinzia Burgalassi. “Un altro passo verso la riqualificazione dei centri storici del territorio comunale, compiuto con lo scopo di riscoprire e rendere vivo “il borgo che vorrei” – dice il sindaco, Ilaria Parrella – Il progetto che abbiamo intrapreso a partire da giugno, infatti, vuole essere una proposta concreta per recuperare gli immobili del centro storico e favorire l’apertura delle attività commerciali. Quello che cerchiamo di fare, è innescare un processo di valorizzazione del nostro borgo attraverso la sinergia di imprenditori, giovani, commercianti, associazioni, privati e proprietari di fondi”. (ndm)

Ultima modifica il Venerdì, 17 Febbraio 2017 10:04

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466