Cuoio in Diretta

Fiamme fino alle case e fumo in strada - Foto e video

Vota questo articolo
(16 Voti)

Testo e video di Nilo Di Modica

n38Una giornata di fuoco e paura quella che si sta per concludere a Santa Maria a Monte, dove i cittadini hanno vissuto momenti di spavento per il fuoco che, partito da un'area verde a fondo valle, si è progressivamente avvicinato all'abitato ed è stato fermato solo nella prima serata. Il primo rogo si è sviluppato verso le 14 di oggi, domenica 16 luglio. Un incendio che ha oscurato per il fumo e la cenere il cielo sopra Santa Maria a Monte. Le fiamme sono arrivate vicinissime alle case e la strada d'accesso al paese non è riuscita a tenere il rogo lontano dall'abitato. Il sindaco Ilaria Parrella ha rinviato a data da destinarsi tutte le attività in programma per oggi nel paese. Il fuoco non ha risparmiato niente tra la vegetazione, nei boschi nei giardini intorno al paese. Tutto il quadrante a nord est di Santa Maria a Monte è stato percorso dal fuoco dalla località Capilato fino a via San Sebastiano, solo per miracolo le persone non sono rimaste coinvolte.

Tutto è cominciato con un crepitio sinistro riecheggiante nella vallata, una luce rossastra e l'odore inconfondibile del fumo che di colpo ha svegliato dal torpore pomeridiano i santamatiammontesi in quella che avrebbe dovuto essere una tranquilla domenica d'estate. L'incendio si è sviluppato da sotto via San Michele, in località Capilato e ha mandato in fumo tutta la vallata sottostante Villa Mori. A rendere complesse le operazioni di spegnimento e a facilitare il propagarsi delle fiamme ha contribuito anche il forte vento.  (continua a leggere dopo il video)

Sul posto sono dovuti intervenire anche due elicotteri della Regione. La via nuova di accesso al paese è stata chiusa in tutto circa due ore. I pompieri sono arrivati intorno alle 15,20 da Pisa, da Firenze e da Lucca e si sono subito diretti in via San Michele, la Provinciale 25, per cercare di arginare il rogo. 

(continua a leggere dopo la galleria di Enzo Oliveri)

 

Al lavoro, invece, fin da subito i volontari delle varei associazioni anticendio arrivati anche dal Valdarno, mentre numerosi residenti avvisavano i proprietari delle auto parcheggiate, in molti casi spostandole e spingendole più lontano. Villa Mori è stata circondata dalle fiamme, anche se non avrebbe riportato gravi danni. L'aria si è fatta subito irrespirabile in tutto il capoluogo ed il fuoco è arrivato fino alle ex scuole di via San Sebastiano, mentre un secondo rogo è partito dietro al cimitero, nella valle di via Fonte. I tizzoni ardenti che si sono alzati dalle fiamme sono arrivati fino nei giardini delle case e il fuoco ha lambito anche il parco della Rimembranza e il giardino della casa del sindaco Ilaria Parrella. Tutto questo mentre un terzo incedio divampava, poco dopo tra la via Francesca e Montecalvoli. Fondamentale, prima dell'arrivo dei vigili del fuoco impegnati in giro per tutta la provincia a combattere le fiamme, è stato il ruolo dei volontari dell'antincendio, i primi ad intervenire con i residenti a dare loro manforte nel disperato tentativo di difendere case e giardini con secchi, pompe e mezzi di fortuna. Alle 17 circa le fiamme erano sotto controllo.

Nessun piromane
Le indagini sono ancora in corso e manca la conferma, ma le fiamme sarebbero partite da un campo a valle, in via Lungomonte. In quel campo, infatti, era al lavoro un trattore al quale, forse per le altre temperature o per un guasto, è esplosa una gomma. Calore eccessivo, paglia secca, scintille e vento forte sono risultate un mix tremendo, impossibile da arginare sul momento. L'intera vallata, da via Lungomonte al parcheggio di via San Michele, è completamente annerito. Le fiamme hanno lambito anche via costa fermandosi, per un soffio, sotto la torretta dell'antica cinta muraria sotto via Stacciai. (guarda gli altri video in coda al pezzo dopo le foto di Nilo Di Modica)

 

 

 

 

 

 

cronaca/incendi/smam_vicino_case
Ultima modifica il Lunedì, 17 Luglio 2017 12:32

Aggiungi commento

Riempi tutti i campi affinchè il tuo commento venga approvato in fase di moderazione. Grazie, la redazione.


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466