skintartufesta2019

Cuoio in Diretta

Bistrot Cristiani & Co., Ponticelli ha un nuovo locale

Vota questo articolo
(15 Voti)

4add8c72-fef3-4d10-a7fb-a171c9d25db8Sono giovani, carini e con la teste piena di idee, ma sarebbe un grave errore credere che Giacomo e Veronica, sorriso facile e tanta voglia di lavorare, siano alle prime armi nel lavoro che stanno preparando a Ponticelli, dove da qualche tempo lavorano all'apertura di un nuovissimo locale. La loro è una storia che viene da lontano, da quelle Cerbaie dove i Cristiani si son fatti un nome nella pasticceria, prima a Orentano e poi, appena un anno fa, alle Querce di Fucecchio.

E' questa la nuova avventura imprenditoriale che domani, sabato 5 agosto, inaugurerà ufficialmente nei locali della bella villa in via Usciana, nella frazione santamariammontese, con una serata che avrà inizio alle ore 17 fra assaggi ed un ambiente più che accogliente. “Cristiani & Co. Bistrot”, questo il nome del locale nuovo di pacca che in questi giorni prende forma dalle mani di falegnami e arredatori, vuole essere qualcosa di diverso dai soliti locali ai quali la frazione è abituata. “Si chiamerà “bistrot” non tanto per la cucina gourmet, ma per il fatto che dovrà essere uno di quei posti dalla concezione un po' retrò, sempre aperti dalle 6 alla mezzanotte, nei quali a qualsiasi ora chiunque può trovare da mangiare qualcosa – spiega Veronica Ferrari, moglie di Giacomo Cristiani ed una delle future protagoniste del nuovo locale, che complessivamente darà lavoro a circa 7 persone e punterà spesso e volentieri anche sull'organizzazione di serate di musica dal vivo. – Era da tanto tempo che volevamo aprire qualcosa di simile dall'altra parte delle Cerbaie e la scelta su Ponticelli è caduta quasi per caso: ci siamo innamorati dei locali che abbiamo trovato qui e ci hanno incuriosito le potenzialità di questo comune. Proprio in questi giorni stiamo incontrando vari agricoltori e produttori locali con la speranza di lavorare con loro e preparare i nostri piatti con prodotti locali: patata in primis, della quale avevamo tanto sentito parlare, in particolare della marmellata. Il luogo, poi, si presta a sfruttare anche lo spazio all'aperto, magari approfittando per qualche evento particolare, chissà, anche dell'area verde qui di fronte. Di idee ce ne sono tante”. Un luogo, quindi, sempre aperto, che spazierà dalle colazioni la mattina, da affrontare come i Cristiani sanno fare meglio: a colpi di pasticceria. Ma anche qualche piatto sapientemente preparato a pranzo con fantasia e senza ricorrere a troppe lavorazioni, anche se la cucina della quale si sta dotando il locale è più che valida e saprà dare soddisfazioni. Pezzo forte, specie per la sera, saranno poi i forni da pizza, i cui frutti potrete assaggiarli proprio domani, in occasione dell'inaugurazione. "Ci sono ancora molti ritocchi da fare, ma intanto partiamo - dice Veronica. - Presto ci doteremo di uno spazio attrezzato per bambini, mentre i più grandi potranno divertirsi con un angolo dedicato a loro con alcuni videogiochi 'arcade' vecchio stile". Martedì, invece, il giorno di chiusura.

“Tutto quello che serviremo sarà frutto dell'interazione con i produttori locali, ma sarà soprattutto un nostro prodotto: che si tratti di pizza, pasticceria o gelato. Non potremo garantire una cucina apposita per celiaci, anche se garantiremo una selezione di piatti che permetta di trovare sempre qualcosa di pronto anche a coloro che hanno esigenze particolari. Ci stiamo circondando di professionisti e abbiamo scelto di lavorare con persone giovani – spiega Veronica. – Anche per la parte cocktail in occasione dell'inaugurazione ci faremo sorprendere dalle acrobazie di un barman molto bravo fresco di scuola a Firenze. Il locale, poi, è stato abbellito per noi da Paolo Matteoni, artista locale”. E di fronte a questo entusiasmo, non resta che buttarsi all'assaggio.

Nilo Di Modica

Ultima modifica il Venerdì, 04 Agosto 2017 10:02

Commenti   

 
0 # Grazia 2017-10-01 00:36
Ci sono stata una prima volta insieme alla mia famiglia , ed abbiamo mangiato veramente bene, magari il servizio un po lento , ma il mangiare è stato davvero ottimo, e quindi stasera abbiamo deciso di tornarci con dei nostri amici , per fargli provare i buoni piatti che fanno, e mi trovo senza tavolo ed il cameriere sfavato, non si è preoccupato di trovare una soluzione , anche un po prepotente, e a me particolarmente questo atteggiamento non piace , perché io ho il numero in memoria e non mi puoi guardare come se io stessi parlando arabo, per il mangiare non ho niente da dire ma per il trattamento riservato che abbiano avuto , di sicuro ,e mi conosco io non ci metto più piede e con me la mia famiglia , peccato una buona occasione da passare con amici e vicino casa
 

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466