Cuoio in Diretta

Caserma Smam, Coppola insiste: “Si faccia a Ponticelli”

Vota questo articolo
(1 Vota)

Sergio CoppolaCaserma di Santa Maria a Monte, non si fa attendere la replica al sindaco Parrella (Leggi qui) del capogruppo di Santa Maria a Monte di Tutti, Sergio Coppola.
"Il sindaco Ilaria Parrella - dice - continua con il gioco delle tre carte cercando di confondere la lista Santa Maria a Monte di Tutti con il Pd o con la precedente amministrazione di sinistra. Ma noi non siamo né l'una né l'altra. Siamo una lista di donne e uomini di sinistra che vogliono riconquistare il nostro Comune amministrato da un gruppo di partiti di destra che vanno da Forza Italia, a Fratelli d'Italia ai Socialisti".

"Il sindaco cerca di confondere la nostra posizione sulla caserma dei carabinieri e sulla sicurezza di tutto il territorio comunale dichiarando cose inesatte - spiega il capogruppo - Caserma e la sicurezza di tutti i cittadini che per noi restano al primo posto. Caserma che, ribadiamo ancora una volta, per noi deve restare tassativamente nel territorio del comune di Santa Maria a Monte. I rilievi che abbiamo presentato nell'ultimo consiglio comunale del 27 dicembre sono relativi all'intervento su un edificio vecchio, posizionato su una curva con evidenti difficoltà sia per gli operatori delle forze dell'ordine che per i cittadini, di proprietà di un altro ente e che non dispone di parcheggi per raggiungere la struttura. Per questo abbiamo proposto di spostare la caserma a Ponticelli, la più grande frazione del Comune ed importante nodo di scambio stradale intercomunale, proponendo di accendere il mutuo di 400mila euro (o anche di importo maggiore) per la costruzione di una nuova caserma in modo tale da dotare l'arma dei carabinieri di un edificio funzionale e rispondente alle necessità di controllo e sicurezza dell'intero territorio".
"Infine, ribadiamo - conclude Coppola - come già detto in fase di seduta consiliare di essere completamente favorevoli agli interventi più urgenti di manutenzione dell'edificio attuale in modo tale da garantire decoro, continuità del servizio e vivibilità ai carabinieri che vi operano. Questa è la nostra posizione coerente alla nostra dichiarazione di voto depositata agli atti dell'ultimo consiglio comunale".

 

Ultima modifica il Domenica, 30 Dicembre 2018 13:28

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466