skinterrapisa2019

Cuoio in Diretta

rifiuti verdiCastelfranco da martedì prossimo metterà un piede fuori da Geofor. Una piccola modifica, ma significativa, nella gestione dei rifiuti, resasi necessaria soprattutto per razionalizzare i costi che il comune sostiene per la raccolta dei rifiuti.

Pubblicato in Castelfranco di Sotto

marconcini"E' ormai quasi completata la consegna dei kit per l'estensione del porta a porta nel comune di San Miniato che partirà il 4 Maggio".

Pubblicato in San Miniato

giovanni mori foto"In sintonia con l'amministrazione, sono allo studio ipotesi di un efficace sistema di raccolta dei rifiuti, affinché i pregi e le bellezze storico-artistiche di San Miniato non siano pregiudicate dalla presenza di bidoncini della raccolta dei rifiuti".

Pubblicato in San Miniato

porta a portaPiù di 2mila persone. Incontrate in circa un mese e durante le 11 riunioni nelle frazioni, oltre a una con Confesercenti e Confcommercio. L'ultima, ieri, ha chiuso il ciclo di incontri in vista dell'estensione del servizio di raccolta porta a porta su tutto il territorio comunale, da lunedì 4 maggio.

Pubblicato in San Miniato

rami pericolantiUn nuovo servizio di raccolta del verde porta a porta partirà da maggio. Sfalci e potature, a Calcinaia, saranno raccolti separatamente dall'organico, che andrà dunque a contenere soltanto rifiuti di cibo. Questa maggior selezione del rifiuto organico si è resa necessaria a seguito di problematiche che si sono verificate nei periodi in cui le quantità di verde prodotte da sfalci e potature sono state massicce.

Pubblicato in Dalla provincia

mori san miniato"Estendere il sistema premiante della raccolta differenziata, oltre che ai cittadini, anche agli imprenditori e alle partite Iva che operano all'interno del nostro comune". All'amministrazione comunale di San Miniato, lo hanno chiesto gli operatori di Confcommercio, attraverso il presidente di San Miniato Giovanni Mori.

Pubblicato in San Miniato

rifiuti abbandonatiUn pomeriggio per parlare di rifiuti e piano d'ambito. Si chiama proprio Il Piano straordinario per la gestione dei rifiuti urbani dell'Ambito Ato Toscana Costa - la valutazione ambientale strategica Vas, l'incontro pubblico in programma nella sala consiliare del comune di Santa Croce sull'Arno, giovedì 23 alle 16.

Pubblicato in Santa Croce sull'Arno
Giovedì, 09 Aprile 2015 16:00

Organico, niente porta a porta il mercoledì

porta a portaI rifiuti organici non saranno ritirati porta a porta il mercoledì. Almeno fino a giugno. Lo hanno stabilito Geofor e il comune di San Miniato, per contenere i costi e agevolare la raccolta separata di sfalci e potature, necessaria nell'ottica di una sempre più corretta raccolta differenziata. L'organico si ritira porta a porta il lunedì e il venerdì, mentre sarà ritirato il mercoledì nei giorni da giugno ad agosto.

 

Pubblicato in San Miniato

slot machines e troioneNuove slot non possono essere istallate in virtù di un'ordinanza. Ma da Santa Maria a Monte, dove le sale slot sono un paio e le attività che hanno anche le macchinette meno di 10, c'è già chi si è informato per andarsene. Il motivo? Con le modifiche al regolamento approvate dal consiglio comunale di ieri sera 30 marzo (assente per motivi familiari la lista civica, il gruppo Pd ha votato contro) le attività che hanno una slot pagano di più la Tasi.

"Non è una ritorsione né una cattiveria – spiega il sindaco Ilaria Parrella –. Abbiamo deciso di destinare quei soldi in più a un fondo per aiutare le persone affette da ludopatie, perché dobbiamo prendere coscienza che quella del gioco è una malattia. Anche la mia ordinanza è volta a questo: a sensibilizzare le persone sul problema". In più, secondo il sindaco, quasi nessuno nel suo comune ha nelle slot l'attività prevalente, quindi può anche decidere di toglierle. "Qualcuno – spiega – lo scorso anno lo ha fatto. Diciamo che così creiamo meno occasioni di gioco per i giovani e chi è malato di gioco ha in genere altri disagi, per cui non gli è facile spostarsi e andare in un altro comune". Il regolamento ora, quindi, prevede che chi rimuove le slot non paghi la Tari 2015 (che sarà detratta l'anno successivo) fino alla concorrenza massima di 500 euro, a condizione che venga presentata una richiesta al comune con allegata documentazione che provi la rimozione della macchinetta e prevede invece, un aumento che va dal 50 per cento in piu per le sale slot che continuano a tenere le macchinette e un aumento di circa il 20 per cento per gli altri esercizi che non tolgono le slot e non usufruiscono quindi della riduzione. Proprio su questo, sull'aumento, il gruppo del Pd ha deciso di non votare le modifiche dopo una breve discussione. "Qualche attività – spiega la sindaco – ha già tolto le slot dopo le agevolazioni dello scorso anno. Non possiamo fare molto, come amministrazione, ma almeno un segnale lo abbiamo voluto dare e speriamo che le attività ne approfittino. D'altra parte amministrare significa scegliere e se questo significa perdere qualche attività, allora pazienza".

Elisa Venturi

Pubblicato in Santa Maria a Monte

santa maria a  monteIl servizio è già a gara. Quindi dal prossimo mese, potrebbe tornare lo spazzamento meccanico nel centro storico di Santa Maria a Monte, uno dei servizi aggiuntivi che l'amministrazione Parrella ha garantito di fornire ai cittadini con l'attuazione delle modifiche al regolamento per la tassa sui rifiuti approvate dal consiglio comunale di ieri sera lunedì 30 marzo. Contenere le tasse, possibilmente ridurle ma aumentando i servizi, l'obiettivo di Santa Maria a Monte, possibile secondo il sindaco Ilaria Parrella, grazie alla profonda revisione della macchina comunale già in atto.

Pubblicato in Santa Maria a Monte

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466