Cuoio in Diretta

Cuoiopelli, Cipolli resta. Sarà chiesto ripescaggio in D

Vota questo articolo
(3 Voti)

cipolliRimangono tutti ai loro posti. Non c'è stato uno scossone alla Cuoipelli e onestamente sembrava impensabile. Accordo raggiunto tra il sodalizio bianco-rosso e le due figure cardini che hanno permesso alla Cuoiopelli di dar vita alla miglior stagione da 24 anni a questa parte: l'allenatore Andrea Cipolli e il direttore sportivo Sandro Marcheschi.

Per il tecnico cascinese sarà il terzo anno consecutivo alla guida dei conciari in Eccellenza. E' lui l'artefice del ritorno nel 2014 dei bianco-rossi in questo campionato con il successo nello spareggio di Volterra con l'Atletico Piombino. Terzo anno consecutivo anche per il direttore sportivo Sandro Marcheschi, arrivato dal Bagni di Lucca. Il settimo posto nel 2016-17 aveva preceduto questa grande annata. Rimangono al loro posti tutti gli stretti collaboratori di Cipolli: il preparatore atletico Maurizio Bachi, il preparatore dei portieri Stefano Migliorini, il massaggiatore Antonio Marconi.
Non ha perso tempo la società, non si sono ancora spenti gli echi dell'esito del primo turno di spareggio perso con la Torres che i vertici societari hanno immediatamente voltato pagina pensando all'immediato futuro e ponendo immediatamente le pietre miliari per quello che sarà. Verrà formulata la domanda di ripescaggio che andrà presentata alla Lega Nazionale Dilettanti entro il 20 giugno. Se verrà accettata o meno lo sapremo verso la fine del mese di luglio, dopo l'ufficializzazione dei ripescaggi in Lega Pro e il conseguente completamento dei girone di serie D.
Questo il primo passo compiuto dalla società: le strategie di mercato possono cambiare a seconda della categoria ma non in forma radicale. Infatti per il campionato nazional dilettanti ci sarebbe da inserire in rosa un fuoriquota in più rispetto all'Eccellenza. L'intento da quello che emerge è quello di migliorare, non tanto da un punto di vista di classifica, che vorrebbe dire vincere evitando lo spareggio finale, ma le migliorie vanno apportate sull'organico. Nel doppio confronto con la Torres, anche se stiamo parlando di una squadra fuori della portata della Cuoio, la differenza l'ha fatta la rosa. Il mister sardo Tortora se avesse avuto bisogno avrebbe potuto attingere a piene mani dalla panchina, Cipolli nella gara di ritorno accanto a sé, invece, poteva contare seriamente sul portiere Federico Sollazzi, strepitoso nella lotteria dei rigori a Castelfiorentino e Marco Bencini, senza nulla togliere ai ragazzi della juniores.
Oltre alla valutazione sulle quote da inserire nello scacchiere sappiamo fin da ora che torneranno alla squadra di provenienza Luca Andreotti, capocannoniere di Eccellenza con 20 reti insieme a Vegnaduzzo del Grosseto, al Ponsaccom e Matteo Scaramelli al Real Forte Querceta. Certamente non sarà facile rimpiazzare due giocatori che sono stati protagonisti in questa stagione, anche se la valutazione potrebbe essere estesa a tutti gli altri, perché l'annata è stata strepitosa. Anzi come ha avuto a dire mister Cipolli, oltre i propri limiti per tutti.

 

Andrea Signorini

Ultima modifica il Giovedì, 31 Maggio 2018 20:12

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466