Cuoio in Diretta

San Miniato-Cuoiopelli, il dopo partita aspettando Fucecchio

Vota questo articolo
(1 Vota)

cuoiopelliCome di consueto, passano pochi minuti dalla fine della partita all'abbandono dall'impianto. Si è sempre comportato così il tecnico del San Miniato Luca Venturini. Un'abitudine, la sua, che ha rispettato anche al termine del doppio confronto di Coppa con la Cuoiopelli (Leggi).

Venturini non ha giri di parole. "La partita è stata in equilibrio per 35 minuti, loro avevano avuto due o tre situazioni pericolose come le abbiamo avute noi. Abbiamo regalato il primo gol".
E il secondo?
"Allora ne abbiamo regalati due. Poi non c'è stata più storia. Obiettivamente la Cuoiopelli è più avanti di noi, noi abbiamo cambiato più identità rispetto a loro, dobbiamo trovare una fisionomia. La Cuoiopelli è la stessa squadra dello scorso anno, dietro e a centrocampo è la stessa squadra consolidata".
Dopo il 2-0 lei ha pensato alla gara con il Ponte Buggianese, ma nel primo tempo Diego Pellegrini, Bencini e Fiorentini in alcuni frangenti hanno dialogato bene.
"La qualità c'è, abbiamo un buon organico, dobbiamo trovare fiducia. E quella l'acquisisci meglio se arrivano i risultati, dobbiamo trovare anche un assesto un po' più giusto".
E' la Cuoiopelli, la prima squadra che spezza l'equilibrio dopo 5 pareggi tra le due squadre. Mister Cipolli, avete giocato con padronanza.
"Obiettivamente abbiamo giocato bene, ci siamo presi qualche rischio ma il successo è limpido. Ho visto una squadra quadrata e questo fa morale in vista del derby di domenica a Fucecchio".
Una doppietta e un palo colpito griffati da Leonardo Paolicchi.
"Stasera ha fatto vedere che tipo di giocatore è. E' stato determinante".
Se vogliamo cercare il pelo nell'uovo abbiamo visto qualche imprecisione in disimpegno nel primo tempo, poi nulla più.
"Abbiamo concesso la conclusione dalla distanza, soprattutto nel secondo tempo il nostro portiere è stato spettatore".
Sul 2-0 ha cambiato modulo.
"Ho inserito Battistoni e siamo passati al 4-4-2, non volevo correre alcun rischio. Abbiamo serrato le linee e abbiamo giocato sulle ripartenze".
Un bel viatico per la gara di Fucecchio.
"Ogni gara ha una storia a sé. Domenica sarà un'altra gara con dentro due o tre storie".
Può elencarle.
"La prima: il mio ritorno per il secondo anno consecutivo da avversario a Fucecchio. Le storie che si intrecceranno dentro e fuori dal campo, la partecipazione di pubblico".
Gli spunti non mancano mai, ciascuno può aggiungere quelli che vuole. Fucecchio-Cuoiopelli non è ancora iniziata e non sarà mai finita.


Andrea Signorini

 

Ultima modifica il Giovedì, 13 Settembre 2018 19:39

Aggiungi commento

Riempi tutti i campi affinchè il tuo commento venga approvato in fase di moderazione. Grazie, la redazione.


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466