Cuoio in Diretta

“Tutti vorrebbero giocare”, con mister Targetti aspettando il derby

Vota questo articolo
(1 Vota)

claudio targettiHanno vinto alla prima: la Cuoio al Masini con lo Sporting Cecina e il Fucecchio è passato in terra carrarina. In Coppa hanno passato il turno. Biancorossi e Bianconeri sono due rete parallele le quali non si incontrano mai.

Claudio Targetti come si sta avvicinando al derby il suo Fucecchio?
"Arriviamo con buoni propositi. La Cuoio per nove undicesimi è la stessa dell'anno scorso, noi dobbiamo cercare l'amalgama, cercheremo di giocarcela alla pari. Soprattutto con la testa cerchiamo il nostro percorso di crescita. Fa bene vincere: domenica ne abbiamo vinta e davanti abbiamo altre ventinove gare. Dobbiamo affrontarle una alla volta e pensare solo alla gara immediata, serve massima concentrazione per migliorarsi, per diventare squadra, voglio che tutti ragionino con la stessa testa".
Intanto è arrivata la qualificazione in Coppa Italia.
"Una gara che abbiamo affrontato in maniera più tranquilla".
Ma da un punto di vista di concentrazione, questa è una gara che si prepara da sé.
"Domenica è una gara diversa, dove tutti vorrebbero giocare: è bello esserci ma dobbiamo avere il massimo dell'umiltà".
Chi toglierebbe alla Cuoiopelli?
"Non è che se ne togli uno risolvi il problema, temo la loro compattezza, sanno già cosa vuole l'allenatore".
E come si sconfigge questa solidità dei biancorossi?
"Proveremo a farlo ragionando da squadra. Chi è che in Serie A non vorrebbe battere la Juventus, io avevo pronosticato in estate Grosseto e Cuoiopelli come favorite. Poi io vengo dall'altro girone e per me è nuovo questo campionato".
E' un derby che arriva troppo presto?
"E' meglio così: non ci sono assilli di classifica, non è come giocarlo magari alla dodicesima giornata dove per la classifica a un certo peso".
Che aria si respira a Fucecchio?
"C'è fibrillazione, è un sano campanilismo".
Chi è l'uomo derby Sciapi o Mengali?
"Sono due giocatori importanti. Mengali è un calciatore che ha sempre fatto categorie superiori, è al suo primo derby. Sciapi è fucecchiese e chiaramente sente di più la partita, io spero che sia lui l'uomo decisivo".
Come si doma la tensione?
"Dopo la gara in casa del San Marco Avenza, abbiamo pensato a quella con il Castelfiorentino, solo ieri giovedì 13 settembre, ho iniziato a parlare del derby".
Da calciatore ha vissuto gare come questa?
"In due contesti ben diversi. Poggibonsi-Colligiana e Castelfiorentino-Certaldo. A Poggibonsi ha un altro sapore, l'ho giocato in Serie D, una gara dove ci sono due tifoserie, sia a Poggibonsi che a Colle imbrattarono i muri, mi ricordo le tribune piene di qui e di là. Castelfiorentino-Certaldo è più una gara più vicina a questa come campanilismo, più derby da Eccellenza, vincemmo a Certaldo 2-0 e vincemmo il campionato era la stagione '96-'97".
Vincere aiuta a vincere, quanto farebbero a Fucecchio per invertire la tendenza?

Andrea Signorini

 

Ultima modifica il Venerdì, 14 Settembre 2018 12:14

Aggiungi commento

Riempi tutti i campi affinchè il tuo commento venga approvato in fase di moderazione. Grazie, la redazione.


Codice di sicurezza
Aggiorna

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466