Cuoio in Diretta

“Orentano in Promozione in 3 anni”, ecco la squadra

Vota questo articolo
(1 Vota)

orentano 2019-20Il direttore sportivo Marco Guiggi e il presidente Alessandro Casini hanno dato il benvenuto al campo sportivo per poi spostarsi nei pressi dei locali della Sagra della Pizza, mancava il nuovo allenatore Claudio Cecchini bloccato a casa da problemi di salute. L'Orentano è ora pronto alla prossima stagione e si è presentato anche alle istituzioni, rappresentate dal sindaco Gabriele Toti e dall'assessore allo sviluppo economico Ilaria Duranti.

Lo stesso Toti ha ricordato il connubio che lega la squadra alla sagra: "Sono due realtà che sono andate di pari passo. La sagra è avuto lo scopo di finanziare la squadra di calcio, raggiungendo negli anni buoni livelli anche con il coinvolgimento delle altre associazioni. Sviluppando sempre questo senso di comunità, l'Orentano è sempre stato visto come qualcosa che rappresentava il senso del paese, questi colori giallorossi accostati alla Roma. Così come ha avuto l'importanza sociale il senso di aggregazione dell'Ente carnevale. Sono valori belli, positivi in un periodo in cui viene a mancare questo senso di unione. Qui hanno sempre cercato di migliorarsi, quest'anno è stata posta un attenzione particolare all'ambiente e al territorio con l'investimento sulla plastic free con piatti e bicchieri monouso e biodegradabili". Il direttore sportivo Marco Guiggi e il presidente Alessandro Casini abbiamo analizzato l'aspetto tecnico della squadra.
Guiggi, sono rimasti solo due giocatori della passata stagione, più cambio radicale di così.
"E' stata una stagione infelice dove la salvezza è arrivata nell'ultima giornata e questo è stata la spinta per rinnovare praticamente tutto la rosa e la struttura societaria".
Con un nuovo direttore e un nuovo allenatore.
"Siamo arrivati praticamente insieme, ritengo Claudio Cecchini il valore aggiunto per la categoria, questa è una ristrutturazione che ci farà crescere. La squadra dello scorso anno non era stata costruita per primeggiare ma per raggiungere una salvezza tranquilla si. Abbiamo deciso di rinnovarla e rinforzarla per un progetto più ambizioso".
Quindi non vi nascondete.
"Ci mancherebbe un elemento di valore per renderla davvero competitiva".
Qui ci sono alcuni elementi con un passato in Eccellenza e Serie D non vi siete basati solo sui nomi per costruire la squadra?
"A tutti è stato illustrato il progetto. Tutti quelli che sono arrivati sono tutti motivati. Vogliamo essere li con le prime, sappiamo che vincere è difficile è un privilegio che riguarda una sola squadra ma noi vogliamo essere competitivi. Sabatini, Angeli, Pera, Haoudi, Scotece sono tutti primissimi profili ma non solo ci sono giovani come Nuti, Sisma, Mannucci che avranno l'opportunità di mettersi in luce".
Nella costruzione della squadra ha inciso il sistema di gioco che adotterà Cecchini?
"Sicuramente una linea difensiva a quattro ma l'intento è quello di imporre il gioco".
Orentano per la sua collocazione geografica può cadere in un girone anziché in un altro.
"Noi pensiamo di venir collocati in quello della passata stagione con le lucchesi e le compagini della Lunigiana con la consapevolezza di potercela giocare con tutti".
La chiusura finale spetta al presidente Alessandro Casini, il quale non usa giri di parole.
"Ho voluto fortemente questo cambio, dopo 3 anni era giusto cambiare e qui erano diventati tutti padroni. Sono soddisfatto della squadra alla quale manca una ciliegina sulla torta, cerchiamo di inserirla a breve se non riusciamo a farlo al termine di questa, lo faremo agli inizi della prossima. Vogliamo primeggiare, l'obiettivo è quello di portare in 3 anni l'Orentano in Promozione. Quello dello scorso anno doveva essere un squadra costruita per dar vita ad un campionato di transizione non per salvarsi all'ultima giornata, fino all'ultimo abbiamo rischiato i playout, anche questo mi ha spinto a cambiare. Ecco il motivo della scelta di persone di valore come Guiggi e Cecchini: sarà il campo a dirci dove saremo in grado di arrivare. Intanto posso dirvi che mercoledì 11 settembre presenteremo in una serata il nuovo organigramma societario, alla presenza dei giocatori al termine dell'allenamento".

Rosa 2019-20

Portieri: Gabriele Angeli dal Vorno, Andrea Tempestini dal Cascina

Difensori: Angelo Scotece dal Candeglia Porta al Borgo, Francesco Giuseppe Zingarello dal Meridien Larciano, Xhesjan Vela dall'Atletico Santacroce, Giacomo Rovini dal Ponte a Cappiano, Daniele Sisma dall'Intercomunale Monsummano, Daniele Lucchesi dall'Intercomunale Monsummano, Vittorio Grossi dall'Atletico Santacroce, Leonardo Niccoli dal Forcoli in prestito alla Butese

Centrocampisti: Luca Mannucci dal Santa Maria a Monte, Francesco Pera dal Candeglia Porta al Borgo, Daniel Panini dall'Intercomunale Monsummano, Mattia Frediani dal Pontebuggianese, Matteo Frangioni dall'Atletico Santacroce, Mirko Sichi dallo Staffoli, Francesco Centoni confermato

Attaccanti: Alessio Sabatini dal Gambassi, Khalid Haoudi dal Tau Calcio Altopascio, Alberto Nuti dal Castelfranco Calcio, Elia Ridolfi dal Ponte a Moriano, Cristian Casini confermato

Allenatore: Claudio Cecchini

Direttore sportivo: Marco Guiggi

Massaggiatore: Corrado Bimbi

Presidente: Alessandro Casini

Vicepresidente: Sergio Tintori

Consiglio in via di definizione

Inizio di preparazione 19 agosto

Andrea Signorini

Ultima modifica il Giovedì, 25 Luglio 2019 12:48

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
http://www.comune.santamariaamonte.pi.it/news.php?id=3169
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466