Cuoio in Diretta

Il Capanne si presenta: “Salvezza senza soffrire”

Vota questo articolo
(1 Vota)

IMG 2634Hanno deciso di organizzarsi da soli la festa di presentazione: hanno cambiato lo scenario, immortalando per la foto ricordo la prima squadra e la juniores sotto il monumento in una serata ben riuscita.

Sono state 78 le persone invitate poi il numero ha raggiunto le tre cifre e, per un paese delle dimensioni di Capanne, è un bel riscontro. Si è iniziato passando in rassegna la squadra juniores con il tecnico Stefano Fogli che ha sottolineato il suo debutto da allenatore. Il tecnico della prima squadra Antonio Doveri ha ricordato quali siano i suoi concetti essenziali:: l'importanza del gruppo, dare una mano al compagno che si trova in difficoltà, dando il massimo in ogni gara, rispettare tutti ma non avere paura di nessuno.
Le istituzioni erano rappresentate dall'assessore allo sport oltre ad esserlo di scuola, cultura e turismo Cristina Scali la quale ha sottolineato l'intento del Comune di stare il più vicino possibile alla squadra chiudendo con lo slogan Viva il Capanne che ha sollevato l'applauso da parte di tutti i convenuti.
Il presidente Carlo Coscetti ha voluto ringraziare tutti quelli che si sono adoperati per la riuscita della manifestazione, con la chiusura finale riservata al direttore generale Giovanni Di Gianni, che ha puntualizzato il fatto di parlare pocoe di fare i fatti e di essere orgoglioso dei 30 anni trascorsi insieme a questa società.

Cogliendo gli spunti regalati dall'intervista abbiamo chiesto all'allenatore Antonio Doveri di sviluppare i temi sollevati. L'impressione, ascoltandolo, è di quello che nel parlare muova le sue pedine sulla dama.
"Penso che lo abbiate capito senza problemi come ci siamo comportati, di comune accordo, operando sul mercato a due mani con il direttore sportivo Andrea Melai. Lo zoccolo duro di questa squadra è stato confermato, difesa e centrocampo sono stati due reparti di valore cambiando il reparto d'attacco dove avevamo solo Bracci. Sono arrivati tutti ragazzi che conoscevamo".
Facendo la spesa a Orentano.
"4 su 8 arrivano da lì, pensiamo di aver preso quelli più bravi".
In un attacco nel quale le linee guida sono demarcate...
"Verola dovrà agire da prima punta, Bracci e Baglini giocheranno da esterni sulla fascia giocando sul lato opposto rispetto al piede preferito, con i giovani Tognetti e Lleshi che, per caratteristica, sono due punte esterne classiche in grado di tagliare. È chiaro che Mauro Verola è la punta su cui ruota il reparto. Ma abbiamo le soluzioni di scelta, possiamo agire con il tridente con due trequartisti dietro l'attaccante. Più soluzioni si hanno e meglio è".
Gli altri reparti non hanno visto stravolgimenti
"I cinque centrocampisti sono ragazzi di valore, direi tutti sullo stesso livello. Gabriele Cecchi è il centrocampista più giovane ma ha alle spalle campionati di Eccellenza con l'Atletico Etruria e di Prima Categoria a Peccioli e a Orentano. Abbiamo fatto la scelta di affidare la porta ad un giovane con tre centrali sullo stesso piano, Lamberti, Raffalli e Montorsi, in una difesa a quattro e con gli altri compagni di reparto pronti a occupare le corsie laterali. Una rosa di 20 con giocatori sullo stesso piano, Lotti non lo conoscevo è stata la Butese la mia ex società a consigliarmelo".
Nel costruirla avete tenuto conto dell'equilibrio. È consapevole che scegliere sembra l'aspetto più difficile
"Con i cinque cambi a disposizione si spera di sbagliare meno facendoli ruotare bene. Ma questo tipo di problemi spero di averli sempre".
Che girone si aspetta
"Ci sono quattro o cinque corazzate, Saline, Volterrana, Donoratico, Massa Valpiana, il San Romano e l'Albina penso che questa sia inserita nel mio girone".
E questo Capanne dove lo collochiamo
"Vogliamo disputare un buon campionato raggiungendo la salvezza, visto che nelle due annate è stata molto sofferta, un'annata dipende da molte componenti, occorre anche avere fortuna e pochi infortuni possiamo arrivare settimi o quinti".
Lei torna in questa categoria un anno dopo la parentesi della passata stagione alla Giovanile Sextum.
"Guardi se la mette su questo piano, io la categoria la conosco bene".
Nella testa ha già in mente scelte e modifiche, il duo Melai-Doveri ha studiato mosse e contromosse, da sabato 17 agosto alle 9 la scacchiera inizia a muoversi.

 

La rosa della prima squadra
Portieri: Matteo Doveri classe 99 dal Forcoli, Francesco Batoni classe 2000
Difensori: Alessio Aurilia, Alessio Lamberti, Walter Raffalli, Alessio Rigatti classe 98, Simone Zucchegna, Jacopo Lotti classe 98, Lorenzo Montorsi dall'Orentano
Centrocampisti: Michele Cordua, Stefano Fogli, Daniele Giani, Gabriele Rossi, Gabriele Cecchi classe 98 dall'Orentano
Attaccanti: Lorenzo Bracci, Aleksander Lleshi classe 2001, Federico Mazzeo dagli amatori, Alessandro Tognetti classe 99 dal Fratres Perignano, Lorenzo Vaglini classe 94, Mauro Verola dall'Orentano
Aggregati dalla juniores: portieri Antonio De Lucia, Marco Volpi; centrocampisti Emiliano Testaino, Andrea Mardolini, Tommaso Somigli, Marco Taddei

La rosa della juniores provinciale
Portieri: Antonio De Lucia, Marco Volpi
Difensori: Mirko Veracini, Thomas Tinghi, Mirko Taddei, Dario Santerini, Andrea Mandorlini, Denis Monti, Gianmarco Melucci, Lorenzo Mattii
Centrocampisti: Emiliano Testaino, Tommaso Somigli, Mirko Piampiani, Simone Masini, Antonio Kertuscia, Nicolò Poggianti, Mirko Mazzei
Attaccanti: Alessandro Vullo, Iacopo Gallerini, Lodovico Tamburini, Nicolò Mazzei

Lo staff dirigenziale
Presidente: Carlo Coscetti
Direttore generale: Giovanni Di Gianni

Staff tecnico
Allenatore: Antonio Doveri
Allenatore juniores: Stefano Fogli
Preparatore dei portieri: Fabiano Macelloni
Massaggiatore: Lo Vizio Federico
Direttore sportivo: Andrea Melai

Programma amichevoli
Mercoledì 21 agosto alle 17 a Forcoli Juniores Forcoli – Capanne
Sabato 24 agosto alle 17 Capannoli – Capanne
Giovedì 29 agosto alle 20,30 Capanne – Castelfranco Calcio
Sabato 31 agosto alle 16 eventuale amichevole in base agli abbinamenti di Coppa
Giovedì 5 settembre alle 20,30 Capanne – Forcoli
Giovedì 12 settembre alle 19,30 Capanne – Capanne juniores

Hanno deciso di organizzarsi da soli la festa di presentazione, hanno cambiato lo scenario scegliendo Piazza Vittorio Veneto immortalando per la foto ricordo la prima squadra e la Juniores sotto il monumento. La serata ben riuscita grazie alla collaborazione con il Panificio De Castro, La Pescheria Era Glaciale e la Pizzeria il Morso, gran cerimoniere della serata Marco Nardi della Redazione sportiva di Radio Bruno coadiuvato dal direttore sportivo Andrea Melai. 78 le persone invitate poi il numero ha superato le tre cifre e per un paese delle dimensioni di Capanne è un bel riscontro. Si è iniziato passando in rassegna la squadra juniores con il tecnico Stefano Fogli che ha sottolineato il suo debutto da allenatore. Il tecnico della prima squadra Antonio Doveri ha ricordato quei siano i suoi concetti essenziali, l’importanza del gruppo, dare una mano al compagno che si trova in difficoltà, dando il massimo in ogni gara, rispettare tutti ma non avere paura di nessuno. Le istituzioni erano rappresentate dall’assessore allo Sport oltre ad esserlo di scuola, cultura e Turismo Cristina Scali la quale ha sottolineato l’intento del Comune di stare il più vicino possibile alla squadra chiudendo con uno slogan Viva il Capanne che ha sollevato l’applauso da parte di tutti i convenuti. Il presidente Carlo Coscetti ha voluto ringraziare tutti quelli che si sono adoperata per la riuscita della manifestazione con la chiusura finale riservata al direttore generale Giovanni Di Gianni il quale ha puntualizzato il fatto di parlare poco di fare i fatti e di essere orgoglioso dei 30 anni trascorsi insieme a questa società.

 

Cogliendo gli spunti regalati dall’intervista abbiamo chiesto all’allenatore Antonio Doveri di sviluppare i temi sollevati. L’impressione ascoltandolo è di quello che mentre parla muove le sue pedine sulla dama.

“Penso che lo abbiate capito senza problemi, come ci siamo comportati di comune accordo operando sul mercato a due mani con il direttore sportivo Andrea Melai. Lo zoccolo duro di questa squadra è stato confermato, difesa e centrocampo sono stati due reparti di valore cambiando il reparto d’attacco dove avevamo solo Bracci. Sono arrivati tutti ragazzi che conoscevamo”.

Facendo la spesa a Orentano.

“4 su 8 arrivano da li, pensiamo di aver preso quelli più bravi”.

In un attacco nel quale le linea guida sono demarcate.

“Verola dovrà agire da prima punta, Bracci e Baglini giocheranno da esterni sulla fascia giocando sul lato opposto rispetto al piede preferito, con i giovani Tognetti e Lleshi che per caratteristica sono due punte esterne classiche in grado di tagliare. E’ chiaro che Mauro Verola è la punta su cui ruota il reparto ma abbiamo le soluzioni di scelta, possiamo agire con il tridente con due tre-quartisti dietro l’attaccante. Più soluzioni si ha e meglio è”.

Gli altri reparti non hanno visto stravolgimenti.

“I 5 centrocampisti sono ragazzi di valore direi tutti sullo stesso livello. Gabriele Cecchi è il centrocampista più giovane ma ha alle spalle campionati di Eccellenza con l’Atletico Etruria e di Prima Categoria a Peccioli e a Orentano. Abbiamo fatto la scelta di affidare la porta ad un giovane con 3 centrali sullo stesso piano, Lamberti, Raffalli e Montorsi, in una difesa a quattro e con gli altri compagni di reparto pronti a occupare le corsie laterali. Una rosa di 20 con giocatori sullo stesso piano, Lotti non lo conoscevo è stata la Butese la mia ex società a consigliarmelo”.

Nel costruirla avete tenuto conto dell’equilibrio. E’ consapevole che scegliere sembra l’aspetto più difficile.

“Con i 5 cambi a disposizione si spera di sbagliare meno facendoli ruotare bene. Ma questo tipo di problemi spero di averli sempre”.

Che girone si aspetta.

“Ci sono 4 o 5 corrazzate, Saline, Volterrana, Donoratico, Massa Valpiana, il San Romano e l’Albina penso che questa sia inserita nel mio girone”.

E questo Capanne dove lo collochiamo.

“Vogliamo disputare un buon campionato raggiungendo la salvezza, visto che nelle due annate è stata molto sofferta, un annata dipende da molte componenti, occorre anche avere fortuna e pochi infortuni possiamo arrivare settimi o quinti”.

Lei torna in questa categoria un anno dopo la parentesi della passata stagione alla Giovanile Sextum.

“Guardi se la mette su questo piano, io la categoria la conosco bene”.

Nella testa ha già in mente scelte e modifiche, il duo Melai-Doveri ha studiato mosse e contromosse, da sabato 17 agosto alle ore 9 la scacchiera inizia a muoversi.

 

Rosa Prima squadra

 

Portieri: Matteo Doveri classe 99 dal Forcoli, Francesco Batoni classe 2000

 

Difensori: Alessio Aurilia, Alessio Lamberti, Walter Raffalli, Alessio Rigatti classe 98, Simone Zucchegna, Jacopo Lotti classe 98, Lorenzo Montorsi dall’Orentano

 

Centrocampisti: Michele Cordua, Stefano Fogli, Daniele Giani, Gabriele Rossi, Gabriele Cecchi classe 98 dall’Orentano

 

Attaccanti: Lorenzo Bracci, Aleksander Lleshi classe 2001, Federico Mazzeo dagli amatori, Alessandro Tognetti classe 99 dal Fratres Perignano, Lorenzo Vaglini classe 94, Mauro Verola dall’Orentano

 

Aggregati dalla juniores

 

Portieri: Antonio De Lucia, Marco Volpi

 

Centrocampisti: Emiliano Testaino, Andrea Mardolini, Tommaso Somigli, Marco Taddei

 

Rosa juniores Provinciale

 

Portieri: Antonio De Lucia, Marco Volpi

 

Difensori: Mirko Veracini, Thomas Tinghi, Mirko Taddei, Dario Santerini, Andrea Mandorlini, Denis Monti, Gianmarco Melucci, Lorenzo Mattii

 

Centrocampisti: Emiliano Testaino, Tommaso Somigli, Mirko Piampiani, Simone Masini, Antonio Kertuscia, Nicolò Poggianti, Mirko Mazzei

 

Attaccanti: Alessandro Vullo, Iacopo Gallerini, Lodovico Tamburini, Nicolò Mazzei

 

Presidente: Carlo Coscetti

 

Direttore generale: Giovanni Di Gianni

 

Staff tecnico

 

Allenatore: Antonio Doveri

 

Allenatore juniores: Stefano Fogli

 

Preparatore dei portieri: Fabiano Macelloni

 

Massaggiatore: Lo Vizio Federico

 

Direttore sportivo: Andrea Melai

 

Programma amichevoli

 

Mercoledì 21 agosto ore 17 a Forcoli Juniores Forcoli – Capanne

 

Sabato 24 agosto ore 17 Capannoli – Capanne

 

Giovedì 29 agosto ore 20,30 Capanne – Castelfranco Calcio

 

Sabato 31 agosto ore 16 eventuale amichevole in base agli abbinamenti di Coppa

 

Giovedì 5 settembre ore 20,30 Capanne – Forcoli

 

Giovedì 12 settembre ore 19,30 Capanne – Capanne juniores

Ultima modifica il Sabato, 27 Luglio 2019 22:20

Devi registrarti per poter lasciare un commento.

NOTA!

Questo sito utilizza i Cookies al fine di offrire un servizio migliore. Continuando si accettano i termini della nostra Cookies Policy Per saperne di piu'

Approvo
Pubblica Assistenza Vita Castelfranco di Sotto

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cuoio in Diretta è un supplemento di Lucca in Diretta, testata giornalistica registrata presso il tribunale di Lucca con il numero 946/2012. Direttore Responsabile: Enrico Pace. Editore: Ventuno Srl, via Nicola Barbantini 930, 55100 Lucca p.iva 02391180466