“Riallineare offerta a domanda”, Poste spiega il piano

“Una capillare presenza territoriale è elemento fondante del Piano industriale di Poste Italiane”. Lo ha spiegato l’amministratore delegato di Poste Italiane Francesco Caio alla Conferenza delle Regioni, illustrando i contenuti del Piano e le iniziative per i nuovi servizi ai cittadini.

“Poste Italiane – ha aggiunto – ha individuato la mappa degli uffici da chiudere o rafforzare attraverso un’analisi caso per caso, a partire dall’esigenza di riallineare l’offerta di servizi alla effettiva domanda dei cittadini”.
“Poste Italiane – ha detto Caio ai presidenti delle regioni – è consapevole del ruolo sociale e di mercato attribuito alla rete degli uffici postali ed è impegnata a garantirne capillarità ed efficienza”. Per questo, spiega Poste Italiane, “Il presidio capillare del territorio non si indebolisce” neppure in provincia di Pisa, “poiché a fronte di una razionalizzazione di alcuni uffici – spiega – abbiamo già realizzato l’apertura al pubblico, di pomeriggio, di oltre 300 uffici ad alto traffico, consentendo ai cittadini e a coloro che hanno impegni negli orari di lavoro di raggiungerli nel pomeriggio”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.