Daspo di 5 anni dopo l’aggressione all’arbitro

Aveva aggredito L’arbitro della partita di giovanissimi in cui giocava il figlio dopo che quest’ultimo era stato espulso. I fatti risalgono al gennaio scorso quando a Pontedera si giocava Era Calcio-Porta a Lucca. Alla fine l’arbitro era stato costretto a ricorrere alle cure dei medici dell’ospedale Lotti per un pugno in un occhio. Immediatamente era scattata la denuncia a piede libero e l’indagine della questura di Pisa. Negli scorsi giorni all’uomo è notificato un daspo che lo terrà lontano dai campi sportivi per 5 anni.
Inoltre l’uomo di 36 anni era stato denunciato anche per invasione di campo durante una manifestazione sportiva dal momento che era entrato in campo e aveva aggredito il direttore di gara prima del triplice fischio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.