Console americano visita il Dea di Cisanello foto

Il Dea (Dipartimento di emergenza-accettazione) dell’ospedale di Cisanello ha ricevuto la visita del console degli Stati Uniti d’America, Scott A. Sternberg, accompagnato dal vice console Baylor M. Duncan e dagli assistenti. Durante la visita Sternberg ha avuto modo di apprezzare le modalità operative di un grande Hub dell’emergenza-urgenza qual è il Dea di Cisanello per tutta l’area vasta nord-ovest, con circa 90mila accessi annuali fra cui politraumi altamente critici e grandi ustionati.

Il Dea di Pisa è in grado di trattare in contemporanea 7 codici rossi e 10 gialli, insieme a una ventina di verdi, senza che i percorsi assistenziali si intersechino mai salvo che per la radiodiagnostica, che però è dotata di attrezzature pesanti sempre in numero doppio (Tac, risonanze e angiografi). La delegazione ha visitato la terapia intensiva oltre alla piazzola dell’elisoccorso accompagnata dal generale Maurizio Salvadorini dell’Aeronautica militare, responsabile per l’atterraggio dell’elicottero Pegaso. Il console e i suoi assistenti sono rimasti colpiti dall’elevata qualità della strumentazione tecnologia presente al Dea e dal modello organizzativo di cura che ne fa un polo di riferimento per la zona costiera della toscana.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.