Commerciante di Castelfranco nei guai per ricettazione, aveva comperato merce rubata a sua insaputa

Avevano rubato un orcio del valore di 2mila euro dalla villa di un professionista di Borgo a Buggiano rivendendolo poi ad un commerciante di 56 anni di Castelfranco di Sotto che lo aveva acquistato per soli 150 euro e che ora dovrà rispondere, nonostante la sua estraneità al furto, del reato di ricettazione, con aggravante di averlo acquistato incautamente.

A dipanare la storia del coppo, sparito dal giardino di una villa di Borgo a Buggiano, sono stati i carabinieri, che risaliti ai due ladri che avevano trafugato il grande vaso di terracotta alto oltre un metro, li hanno denunciati, si tratta di due  pregiudicati della Val di Nievole e in breve sono arrivati al commerciante di Castelfranco di Sotto, recuperando la refurtiva. Lo sfortunato commerciante comunque ora dovrà rispondere del reato di ricettazione davanti al giudice. Il vaso invece è stato restituito al proprietario un professionista del pistoiese.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.