Cna, “Pronti a nuove sfide per aiutare il Paese” foto

“Auguri di buon lavoro a Matteo, che proseguirà il buon lavoro già intrapreso”. E’ avvenuta Alla Camera di Commercio davanti a politici e imprenditori e autorità l’ufficializzazione del passaggio di testimone alla guida della Cna provinciale di Pisa  (Matteo Giusti guida la Cna ) tra Andrea Zavanella e Matteo Giusti. Per l’evento sono arrivati alla Camera di Commercio di Pisa anche il presidente regionale della cna  Tamburini e quello nazionale Silvestrini. E Tambuirni oltre a tutti gli auguri del caso a Giusti, ha colto l’occasione per ribadire, e provare a dare una lettura, di quello che sta accadendo in Toscana e in Italia non senza un leggera vena polemica nei confornti della politica nazionale e regionale.

“La nostra associazione – ha detto Tamburini – rappresenta molte imprese e molte persone: nei prossimi mesi abbiamo molte sfide da affrontare, e la politica non può liquidare troppo rapidamente le associazioni di categoria intermedie. Non si può parlare solo alla pancia del Paese, noi siamo disposti a collaborare e ripensare la nostra associazione, ma non si può non tenere conto delle fasce intermedie. C’è bisogno di pesi e contrappesi: non si può nppure pensare intoscana di concentrare tutto sull’area fiorentina quado ci sono realtà come l’are del vldarno il principale polo produttivo della regione”.
“Zavanella sarà sempre un riferimento per tutti noi – ha detto Giusti salutando il suo predecessore -. Metto a disposizione le mie competenze per i prossimi due anni, allo scopo di aiutare un comparto in forte crisi: dal 2008 a oggi hanno chiuso più di 9mila imprese artigiane, per oltre 28mila posti di lavoro persi. Dobbiamo promuovere la centralità dell’impresa nella società e le nostre imprese devono essere messe nella condizione di produrre, consapevoli che serve sacrificio, ma anche che questo sacrificio deve servire a produrre risultati. Una società senza cultura del sacrificio – per Giusti – è una società malata. Esorto – ha continuato Giusti – i sindaci a mettere in campo processi di semplificazione, anche in vista delle Unioni dei comuni”, Giusti ha poi sottolineato che il rinnovamento passa anche per i giovani e le donne, che devono essere messi in condizione di fare impresa.
In sala, tra gli altri, anche Andrea Zavanella, presidente provinciale uscente, il sindaco di Pisa e presidente della provincia Marco Filippeschi che ha speigato “Dobbiamo lavorare per sviluppare servizi sulla nostra provincia sapendo che la Cna ha saputo andare oltre il tradizionale e guardando a cogliere spazi come il settore del turismo. Possiamo fare onsiene tante cose importanti”. Tra le altre autorità alla camera di commerci odi pisa sono intervenuti anche i sindaci di Ponsacco Francesca Brogi, Casciana Terme Lari Mirko Terreni, i candidati al consiglio regionale della Toscana Andrea Pierni per il Pd e Ceccardi per la Lega Nord.

 

 

(Notizia in aggiornamento)

dobbiamo lavorare per sviluppare servizi sulla nostra provincia sapendo che cna ha saputo andare oltre il tradizionale e guardando a cogliere spazi come il settore del turismo.possiamo fare onsiene tante cose importanti” anche se nob sa di nulla in coda mettilo

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.