Castelfranco, rimozione di bici e motorini abbandonati

Dalla mattinata di lunedì 13 aprile a Castelfranco di Sotto scatterà la rimozione di tutte le biciclette e di tutti motorini abbandonati nel centro storico.

A comunicarlo è l’assessore Giulio Nardinelli che spiega: “Il nostro obiettivo è rimuovere tutti veicoli abbandonati che stanno diventando un problema di decoro urbano. É necessario liberare le strade e i chiassi dove con il tempo si sono ammassati bici e motorini, in molti casi per altro in pessime condizioni e abbandonati, quindi la polizia municipale con gli operatori del comune, da lunedì inizieranno questa operazione di rimozione perché si sono create della situazioni insostenibili. Il decoro del centro storico infatti passa anche dalla rimozione di questi veicoli, visto che esistono della rastrelliere dove è possibile per i ciclisti lasciare le bici per il tempo di permanenza nel centro cittadino”.
I cittadini – ha precisato il sindaco Toti- verranno informati attraverso i mezzi di comunicazione e attraverso avvisi affissi alle bacheche comunali. I veicoli poi verranno conservati per un anno in un deposito comunale e i proprietari che ne faranno richiesta potranno riaverli dietro il pagamento di una multa e del costo del deposito. Anche questa operazione punta ad aumentare il decoro e combattere il degrado del centro storico. Quindi chi non vuole incorrere nel sequestro dei veicoli a due ruote dovrà riporli in spazi privati e toglierli dalle strade del centro”. (g.m.)

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.