Droga nascosta nella vagina, in manette una straniera

Una donna di origine sudamericana, ha provato a sdoganare in Italia, all’aeroporto Galilei 300 grammi di cocaina pura occultati nella vagina.

A scoprire che la donna, arrivata dalla Spagna nascondeva la droga dentro di se sono stati gli uomini della guardia di finanza. Quando la donna si è accorta che sarebbe stata sottoposta anche ad un controllo radiologico infatti ha spontaneamente confessato di avere con se la droga destinata al mercato della toscana del Nord dove sarebbe stata tagliata ottenendo migliaia di dosi fruttando oltre 60mila euro. Alla fine la straniera è stata arrestata.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.