Burger King al Cineplex di Pontedera al posto di FilmCaffé

I tempi cambiano e anche alla galleria del Cineplex ci si adegua. Dopo 10 anni di attività lo storico bar Film Caffè cessa l’attività e al suo posto arriva un punto vendita di Burger King.

Per il momento l’operazione è di quelle che commercialmente sono definite “top secret”, la data di apertura infatti non sarebbe ancora stata fissata ma si parla delle prossime settimane, di sicuro c’è che la nuova catena arriverà nell’immobile del Cineplex. Probabilmente il punto vendita non sarà solo un fast food e potrebbe offrire anche nuovi servizi di ristorazione rivolti ad altri target di clientela. Una cambio di attività nel fondo commerciale che non è legato alla crisi a quanto pare, ma semplicemente ad accordi commerciali. I gestori del bar Film Caffé spiegano: “Abbiamo deciso di indirizzare i nostri investimenti in un altro settore, la crisi qui non l’abbiamo sentita molto ma adesso vogliamo dedicarci ad altro. Chi verrà al nostro posto non ci riguarda, però noi cesseranno l’attività tra pochi giorni e sappiamo che sono in ballo varie ipotesi”. A svelare il mistero è lo stesso Burger King che negli scorsi giorni ha divulgato la notizia di un prossima apertura a Pontedera e che il nuovo punto vendita sorgerà al posto del bar ormai è cosa certa. La direttrice della galleria del Cineplex Patrizia Cancelliere infatti dice: “Non nascondo che sono in corso dei contatti, ma la notizia potrà essere ufficializzata solo la prossima settimana dopo il perfezionamento dell’accordo e dopo che avrò parlato con l’ufficio marketing della catena. Di più non posso dire. Sui tempi non sappiamo niente e neppure su che tipo di negozio vogliano aprire”.
Per il nuovo punto vendita di Burger King sembra che l’azienda abbia anche già avviato una selezione per fare nuove assunzioni si parla di varie unità lavorative.
Sul perché della decisione di andare ad aggredire la Valdera, da parte del noto marchio di fast food le spiegazioni, anche se non sono ufficiali, sono varie. La prima è creare un competitor a un’altra catena di fast food che è presente a pochi chilometri di distanza e andare a saturare un mercato dove le grandi catene di fast food non sono ancora arrivati. Dall’altra parte andare ad inserirsi in un contesto già ben avviato come la galleria del Cineplex, tanto che la stessa Cancelliere dice: “La crisi alla galleria del Cineplex si è sentita poco, i commercianti sono abbastanza contenti nonostante i tempi che corrono, anzi abbiamo una lunga fila di richieste di esercizi che si vogliono trasferire qui. Ora sicuramente con questa nuova apertura avremo nuovo slancio di immagine e di afflusso di pubblico”.

 

Gabriele Mori

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.