Lajatico premiata dal Consiglio d’Europa

In consiglio d’Europa scopre il teatro del silenzio , grazie a un progetto dell’amministrazione Barbafieri. Il comune di Lajatico sarà premiato dal consiglio d’Europa al premiato al ministero dei beni cuturali per il progetto di valorizzazione del territorio presentato in occasione dellla quarta edizione del concorso Premio del paeseggio indetto del consiglio D’Europa, indetto ogni due anni dallo stesso consiglio d’Europa. Il comune di Lajatico aveva partecipato al bando con il progetto chiamato La valorizzazione della identità culturale e paesaggistica del territorio mediante la creazione del Teatro del Silenzio.

Il progetto esaminato assieme ad altri cinquanta, ha ottenuto una menzione speciale per l’eccellenza del progetto ed ha partecipato alla scelta finale del vincitore assieme ad altri nove. Il progetto ha avuto un particolare riconoscimento per la qualità di intervento, particolarmente distintosi nelle attività di riqualificazione e valorizzazione del paesaggio, quale portatore di conoscenze e cultura. La partecipazione italiana al Premio costituisce un importante occasione di promozione e divulgazione dei valori legati al paesaggio, pertanto una delle risposte positive alle aspettative del Consiglio d’Europa nei confronti del nostro paese. Il Sindaco di Lajatico è stato invitato il 28 Aprile p.v. presso il Ministero dei Beni Culturali a ritirare la menzione Speciale dalle mani del Ministro Franceschini. “Un riconoscimento che valorizza il Teatro del Silenzio – spiegano dal comune di Lajatico – su un ambito totalmente diverso da quello che italiani e stranieri hanno conosciuto sino ad oggi, ma lo proiettano anche ad essere apprezzato come un progetto di valore ambientale con obiettivi di prevenire al consumo zero del suolo, all’integrazione culturale tra vecchi e nuovi abitanti residenti e stranieri, alla riqualificazione e valorizzazione dei paesaggi rurali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.