Emergenza casa, Pieroni: “Fare di più”

Più informazioni su

Intervenire sull’emergenza abitativa con la stessa rapidità con la quale si interviene sull’emergenza migranti. Lo chiede il candidato al consiglio regionale per il Pd Andrea Pieroni, che ritiene fondamentale il ruolo della Regione nell’attenuazione del disagio sociale.

“Molto si è fatto – sottolinea – con il fondo per i contributi all’affitto, ma la lista degli esclusi è lunga: significa che questo non basta, che servono più risorse. Perché con la crisi che picchia forte, la casa, l’involucro che tiene unita la famiglia, spesso somiglia a un lusso che in troppi non si possono permettere”. Un problema, quello della casa, che secondo Pieroni non può essere sottovalutato e che è parte di un disagio sociale crescente. “Non voglio creare allarmismi – spiega il candidato -, ma voglio porre l’accento su problemi sentiti, dei quali la gente che sto incontrando mi parla con preoccupazione e che spesso portano a creare generalizzazioni facili quanto sbagliate. Mi piace parlare di persone, senza dividerle per provenienza o colore. E mi piace parlare di soluzioni ai problemi, senza scegliere a chi risolverli per primo. Consapevole che si debba sempre migliorare, credo che questa regione e questa provincia siano un bellissimo esempio di accoglienza. Ma mi piacerebbe vedere anche nell’emergenza abitativa la stessa, ammirabile, rapidità con la quale si risolve l’emergenza accoglienza, perché l’integrazione passa anche da qui: soluzioni ugualmente rapide per i problemi delle persone. In questo senso, la Regione, può fare ancora molto per sostenere i Comuni e i cittadini”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.