Aratura e battitura, Isola ricorda e fa festa foto

Un salto indietro nel tempo. Per guardare al futuro senza perdere la memoria. Ma la Rievocazione storica dell’aratura e della battitura del grano è anche musica, animali, cibo e altro ancora. E torna, a Isola di San Miniato, per l’ottava volta, domenica 2 agosto.

L’Associazione Isola in Festa, capofila del comitato organizzatore in collaborazione con il Circolo Arci, quest’anno ha un motivo in più per festeggiare ricorrendo il quinquennale della sua fondazione. Molte le iniziative in programma, che hanno fatto la fortuna di questa manifestazione che ogni anno vede la partecipazione di centinaia di visitatori. L’evento è preceduto alla vigilia dalla mostra cinofila riservata a tutte le razze e meticci, che si svolgerà sabato primo agosto dalle 15 alle 23 in piazza Turati. La manifestazione vera e propria si svolgerà invece nell’intera giornata della domenica, a partire dalle 9 con la tradizionale benedizione dei trattori. Alle 10 è in programma una visita guidata con partenza in bicicletta da piazza Turati fino al vicino mulino di Capovallo, uno dei pochi mulini ad acqua ancora in funzione dove il mugnaio Mauro sarà lieto di mostrare ai presenti il funzionamento delle sue antiche macine. A seguire, i vecchi mezzi agricoli di tutte i tipi e dimensioni, si metteranno in moto per procedere all’aratura di ben otto ettari di campi adiacenti a via Isola, lo spettacolo unico dei loro motori scoppiettanti sarà ben visibile dalla strada essendo quest’ultima chiusa al traffico e più alta di un metro rispetto al piano della campagna. La rievocazione raggiungerà l’apice alle 17 con la battitura del grano eseguita con l’antica trebbiatrice che come ogni anno raccoglierà intorno a sé tutti i visitatori, con i giovani che osserveranno curiosi e gli anziani che ricorderanno i bei vecchi tempi. Durante il giorno sarà inoltre possibile visitare la mostra di pittura di Paolo Tinghi e sarà attivo un mercatino di prodotti artigianali. Per i più piccoli, nel pomeriggio, è prevista una caccia al tesoro per le vie del paese. Tra uno spettacolo e l’altro, ci si potrà rifocillare con il pranzo contadino al circolo Arci Isola e con la grande cena in piazza Turati che sarà allietata dalla musica popolare e dai balli coinvolgenti del gruppo folkloristico I Battitori di grano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.