Con 120mila euro in contanti in aereo: multato uomo d’affari

E’ stato fermato all’aeroporto di Pisa con 120mila euro fra contanti e assegni precompilati in dollari. E per questo è stato multato dopo il controllo dei funzionari dell’agenzia delle dogane. L’uomo, proveniente dal Turkmenistan, proveniva da Istanbul e, quando è stato fermato, ha detto di essere un commerciante interessato ad alcuni affari in Toscana fra Montecatini e la provincia di Pisa. Al controllo nei terminali della polizia, però, il nome dell’uoo ha dato esito negativo ed è scattato il sequestro dei beni in eccedenza al limite dei 10mila euro di importo oltre i quali è necessaria la dichiarazione in dogana. Gli assegni, di circa 60mila euro, erano intestati entrambi a due società turche.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.