Avvio tiepido per i saldi, Confcommercio punta sul weekend

I saldi partono in sordina in provincia di Pisa, ma per il prossimo fine settimana le attese dei commercianti sono buone.

A dirlo è Confcommercio Pisa che parla di un inizio in cui gli acquisti vengono fatti con cautela per i saldi invernali 2016 cominciati lo scorso 5 gennaio. Un primo test a campione tra gli operatori fa registrare un andamento altalenante, tra chi dichiara un aumento seppur timido rispetto allo scorso anno e chi invece ammette di aver incassato meno rispetto al 2014. Non trova differenze rispetto al 2015 Giovanni Nuti, vicepresidente Confcommercio Valdera: “Per ora registriamo un andamento di vendite molto simile a quello del 2015, anche se con scontrini leggermente inferiori. Consideriamo pure che lo scorso anno l’avvio dei saldi coincideva con un fine settimana (3-4 gennaio), mentre quest’anno sono cominciati di martedì, un giorno feriale. In vista del prossimo fine settimana, primo vero test della stagione, resto comunque ottimista”.
“Il clima non proprio invernale non ha certo aiutato le vendite soprattutto nel settore dell’abbigliamento – prosegue Nuti – la concorrenza delle grandi catene low cost è sempre più agguerrita e anche il comportamento di acquisto dei clienti è molto cambiato. Oggi, ogni trattativa parte inevitabilmente dal prezzo e solo dopo si valuta la qualità e le caratteristiche di un capo”.
“Un primo vero test attendibile sull’andamento delle vendite in saldo ci sarà dopo questo fine settimana – conferma Federico Pieragnoli, direttore di ConfcommercioPisa – la sensazione è che i primi saldi siano allineati con l’andamento del 2015. Ci sono comunque le premesse per un buon risultato, considerando l’alto gradimento delle famiglie. Aspettiamo di vedere le vendite scontate nei prossimi giorni, prima di esprimere un giudizio definitivo”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.