Ponte a Egola, nuovi giochi in via Cairoli. C’è il progetto foto

I nuovi giochi arriveranno. Magari non tutti insieme ma alla fine, gradualmente, l’area compresa fra via Cairoli e via Leopardi, a Ponte a Egola, dovrà diventare uno spazio a verde attrezzato, piacevole e soprattutto sicuro. È questa l’intenzione dell’amministrazione comunale, che ha accolto la proposta di un gruppo di genitori che, nei mesi scorsi, attraverso una petizione sottoscritta da 364 firme, avevano lanciato la richiesta di una nuova area giochi pulita e sicura (leggi qui Area giochi a Ponte a Egola, la raccolta firme in Consulta)

Un tema che arriverà nella prossima consulta di martedì 19 gennaio, ma affrontato già questa mattina in un incontro preliminare, alla pasticceria Millevoglie in piazza Guido Rossa, tra i promotori della petizione e l’assessore ai lavori pubblici Manola Guazzini. Presenti all’incontro anche il promotore della raccolta firme Massimo Pillitteri, il coordinatore della consulta Luciano Pistolesi e Simone Telleschi della lista civica dei Riformisti per San Miniato. “Per adesso l’assessore ha portato un’idea indicativa che sarà illustrata anche alla consulta – racconta Pillitteri –. L’idea, come richiesto dalla petizione, è quella di dotare anche Ponte a Egola di una nuova area giochi attrezzata e in sicurezza, sistemando l’area tra via Cairoli e via Leopardi. L’installazione dei giochi potrà essere fatta un po’ alla volta in base alle diponibilità dell’amministrazione”.
Ad oggi, infatti, l’area a verde in questione presenta solo un vecchio gioco arrugginito. L’ipotesi dell’ufficio lavori pubblici, invece, prevede in primis un investimento in sicurezza, con una nuova recinzione esterna e l’installazione di 5 o 6 giochi in tutto per differenti fasce d’età, da acquistare un po’ alla volta, possibilmente cercando anche il contributo di qualche sponsor locale.
“L’intenzione del comune sarebbe anche quella di fare una revisione complessiva di tutte le zone a verde del paese – aggiunge Luciano Pistolesi della Consulta – magari riducendo il numero degli spazi gioco ma migliorando quelli restanti”. Oltre ai giochi di piazza Spalletti e quelli di via Cairoli, infatti, l’amministrazione vorrebbe mettere mano anche all’area di via Pellico, al campetto dietro le scuole medie e allo spazio di via Vittime delle Foibe, dove si pensa all’installazione di due porte da calcio. “Nella consulta del 19 – dice Pistolesi – affronteremo però anche il problema dei vandalismi e quindi la necessità di un maggior controllo da parte della cittadinanza”.
Nella stessa consulta, fissata per le 21,30 nell’aula magna della scuola media, sarà anche illustrato il bilancio di previsione 2016 e il piano delle opere pubbliche, nonché la prossima abolizione delle campane blu del multimateriale (prevista per giugno), insieme al nuovo piano neve predisposto dal comune di San Miniato. (g.p.)

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.