Castelfranco mette mano alle strade, i tratti interessati

Al primo punto ci sono via dei Tavi e via della Confina, seguite da Via Ulivi e da una serie di altri piccoli interventi in altre strade delle frazioni. E’ un progetto da 500mila euro quello varato dall’amministrazione comunale per il restayling di alcune delle strade più disastrate del comune. Le scelta delle strade interessate nasce ovviamente dallo stato di conservazione e dalla mole del traffico veicolare.

Di seguito tutti i dettagli sugli interventi previsti, già finanziati nel bilancio 2015 e la cui esecuzione è prevista entro la fine di quest’anno, verosimilmente con la bella stagione.
Via dei Tavi. Su questa strada, che complessivamente misura circa 1,6 chilometri, è stato preso in considerazione un tratto di circa 900 metri che risulta essere in un pessimo stato di conservazione. Prima di stendere il nuovo asflato, quindi, almeno nei punti più malmessi, sarà necessario “fresare” (“scarificare” in gergo tecnico) sia lo strato superficiale, il cosiddetto “tappetino di usura”, sia lo strato sottostante chiamato “binder”. Successivamente sarà ripristinato lo strato di collegamento per poi stendere il nuovo manto stradale.
Via delle Confina: E’ la strada che segna il confine con il territorio comunale di Santa Croce sull’Arno, che costeggia la zona industriale del Macrolotto. Percorsa ogni giorno da numerosi veicoli indistriali, il tratto interessato dai lavori sarà quello compreso tra l’imbocco dalla provinciale Francesca Bis e via dei Campi Alti, ossia il percorso maggiormente sottoposto al traffico stradale. L’intervento prevede una nuova asfaltatura dopo aver effettuato alcuni risanamenti nei punti più disastrati.
Frazioni: Le strade interessate saranno via Ulivi, via Togliatti e via del Confine. Via Ulivi è la strada di accesso alla frazione di Villa Campanile provenendo dalla provinciale Romana-Lucchese e, quindi, un tratto altamente trafficato che da tempo necessita di manutenzione. L’intervento prevede anche l’intubazione di un tratto di fossa campestre e la sistemazione dei cigli laterali presenti nel primo tratto. Nel tratto finale dove inizia il centro abitato di Villa Campanile è previsto il recupero di un piccolo tratto di marciapiede attualmente danneggiato, oltre ad una sistemazione complessiva delle varie zone della strada. Sono, inoltre, previsti interventi puntuali di risanamento in via del Confine (all’altezza delle intersezioni con le vie Nencini e Togliatti, nonchè nel tratto prospiciente il cimitero).
Il progetto, inoltre, si è proposto di fornire una risposta puntuale alle criticità rilevate in occasione dei sopralluoghi effettuati ed ulteriormente evidenziati dall’incremento di richieste danni per sinistri stradali avvenuto nell’ultimo periodo, nelle strade sopra richiamate.
“Con questo progetto interveniamo concretamente in situazioni assolutamente critiche per migliorare la sicurezza di quanti transitano in queste strade – commentano il Sindaco Gabriele Toti e il Vicesindaco Lida Merola –. Via delle Confina è un collegamento con la nostra zona industriale, mentre via dei Tavi è utilizzata dai tanti che la percorrono durante il giorno, aggiungendo che Via Ulivi è il collegamento di Villa Campanile con la Romana Lucchese: proprio in questo tratto operiamo anche con un ampliamento della strada. E’ un dato che colpisce. A fronte di questi interventi dobbiamo pagare quasi 90 mila euro di iva. In pratica è un costo secco: quanto dobbiamo trasferire allo stato per fare i lavori, senza possibilità di recuperare niente a differenza di quanto accade per le aziende private”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.