Rifiuti, Conai sanziona il comune San Miniato

Costerà appena qualche centinaio di euro la sanzione inflitta al comune di San Miniato per l’errato conferimento di un lotto di multimateriale nel centro storico.

A provocare quella che nei fatti, più che una richiesta di soldi, sarà una riduzione del contributo che annualmente viene riconosciuto ai comuni dal Conai, il Consorzio Nazionale Imballaggi, un atto vandalico avvenuto nelle ultime settimane ai danni di uno dei cassonetti “intelligenti” del centro storico. Una campana per la raccolta del multimateriale è stata aperta forzosamente e al suo interno sono stati gettati rifiuti di vario genere (tra cui sembrerebbe, notizia curiosa, anche un prosciutto). La cosa si sarebbe protratta per un certo periodo e spesso all’interno del cassonetto sono stati ritrovati avanzi di cibo ed in un caso anche scarti di prosciutto. Rifiuti che hanno fatto pensare subito ad un’utenza non domestica e che porteranno il comune a fare le sue valutazioni, mentre per domani sarebbe previsto un incontro con Geofor per risolvere la questione. “Un gesto che va a vanificare lo sforzo di quei cittadini che ogni giorno fanno un corretto conferimento del rifiuto – commenta Geofor per voce del suo ufficio stampa – e che probabilmente comporterà una riduzione del contributo che i vari consorzi del recupero materiali riconoscono ai comuni per il corretto conferimento del rifiuto”. L’atto, in se grave ma purtroppo abbastanza comune, come la sanzione comminata al comune di San Miniato, si inserisce all’interno di un contesto storico che vede il comune ed il suo centro fare i conti da tempo con i limiti della raccolta con i cassonetti. Una misura non a caso già accantonata nei piani del comune, dove ci si prepara alla raccolta porta a porta anche degli imballaggi, onde evitare che i cassonetti, pure “intelligenti”, finiscano come sempre per essere attrattivi di ogni genere di rifiuto.

Nilo Di Modica

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.