Quantcast

Uisp Zona Cuoio, estate in piscina a Le Barbate

“Pensiamo di aprire intorno al 10 giugno, di sicuro la prima metà del mese”. E’ al lavoro il presidente Alessandro Bessi insieme ai suoi collaboratori della Uisp Zona Cuoio, impegnati da ieri nei lavori di sistemazione della piscina de Le Barbate, a Le Capanne di Montopoli. La struttura, con annesso bar, sarà in gestione alla Uisp per tutta la stagione estiva.

Un punto di appoggio per le attività estive dell’associazione, che in queste settimane sta gestendo il trasferimento delle sue strutture da Castelfranco Di Sotto, dopo aver perso il bando di gara per la gestione della piscina comunale, con tutti gli strascichi annessi e connessi (leggi anche: Piscina di Castelfranco, la Uisp Zona Cuoio si congeda). Trasferimento indolore almeno sul piano dei corsi e delleattività che da anni l’associazione porta avanti sul territorio, e che ora troveranno nuova casa a Capanne, nelle grandi strutture visibili dal viadotto di allaccio alla rotatoria della Fi-Pi-Li. “Uno spostamento di pochi chilometri che però non intaccherà le attività consuete della Uisp” anticipa Bessi. “Tutti i corsi che facevamo alla piscina comunale di Castelfranco saranno riconfermati per l’estate, compresi quelli fitness e Afa. Le iscrizioni sono già aperte”. Anche sulla situazione lavorativa di chi prestava servizio a Castelfranco Bessi rassicura: “tutte le situazioni sono in fase di sistemazione. E’ stata nostra cura occuparcene e ricollocare tutti presso Montopoli in vista delle attività previste e, grazie alla nostra collaborazione con Uisp Valdera, anche nelle attività di Pontedera e comuni limitrofi”. La gestione della struttura riguarderà specificatamente le vasche ed il bar: non il ristorante né le altre aree sportive del complesso, per intenderci. Le iscrizioni ai corsi di nuovo sono già aperte da oggi, 16 maggio e lo saranno fino al 4 giugno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.