Rifondazione Comunista: “Pensiline alle fermate”

Pensiline alle fermate dei bus. Le chiede Rifondazione Comunista al Comune di Santa Maria a Monte perché, spiega la segreteria, “Non crediamo, che questo intervento abbia costi proibitivi per una amministrazione comunale, ma certamente se realizzate darebbero sollievo agli utenti che in questo periodo vanno incontro a una stagione di piogge”.

Pensando in particolare, ma non solo, agli studenti. “Ritorniamo nuovamente su questo tema – dicono -, in quanto ad oggi non è stata data risposta dall’amministrazione comunale sul problema di creare urgentemente delle pensiline nei punti più interessati alle fermate dei bus e in particolar modo dove i nostri ragazzi studenti aspettano per andare nelle varie scuole a Pontedera, San Miniato, Montopoli, Cascina e gli altri”.
“Siamo nel 2016 – aggiungono – e vedere la mattina quando piove queste fermate con tantissimi ragazzi e utenti che stanno sotto la pioggia senza un minimo di copertura è veramente insensibile e indecente”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.