Associazioni a raccolta, Fucecchio AMAtrice porta 2200 euro

Oltre 300 persone hanno preso parte a “Fucecchio AMAtrice”, la serata di solidarietà organizzata dalla Consulta del Volontariato. Una solidarietà che ammonta a 2200 euro e che presto sarà devoluta alla ricostruzione dei paesi colpiti dal sisma.

Rossella Costante, presidente della Consulta del volontariato, vuole ringraziare tutti quanti, cittadini e associazioni, abbiano contributo alla buona riuscita della serata attraverso la collaborazione fattiva o anche soltanto la presenza alla cena. “Ancora una volta – spiega Costante – Fucecchio si è dimostrata generosa e solidale, oltre che vitale e volenterosa di fare rete e mettere in piedi in poco tempo un evento importante come questo, che rispecchia a pieno il senso e la finalità della Consulta stessa. Siamo rimasti molto soddisfatti anche per la grande partecipazione giovanile, segno che il volontariato continua ad essere un valore forte all’interno della nostra società, anche tra le giovani generazioni”.
“Voglio ringraziare – prosegue – le numerose associazioni che hanno reso possibile l’evento, ovvero Pro Loco, contrada Porta Raimonda, contrada Samo, contrada Ferruzza, Pubblica Assistenza, Croce Rossa italiana, Comitato Marea, movimento Shalom, Agesci, Fratres, Avo, Banca del tempo, Popoli Uniti, Fondazione I care, Cai, Auser, Cif, Atletica Fucecchio, Hurria, Circolo Pacchi, Associazione senegalese, contrada Borgonovo e Gruppo Spi. Un particolare ringraziamento va all’amministrazione comunale e alla sezione soci coop di Fucecchio per il suo contribuito concreto”.
La Consulta allunga la lista dei ringraziamenti comprendendovi anche le seguenti pasticcerie: Malvolti, Ferri, Emma, Bernardini, Acqua Cheta, Jolly, Dessì e Splendore, insieme ad una serie di esercizi commerciali: Sabatini gioielleria, Cicalini calzature, Ottica Visione, Ascanio, Yogorino, Coccodrillo, Consorzio Agrario, Giusti Agip, Veleno centro estetico, Martina Caponi borse, La Camomilla, Erboristeria La Gemma e Alma Natura, Buffetti, Nuova Bonafè, Tutti i ricci, Marcella Acconciature, Max Moda, ABC, Casa della Carta, Armonia, Taralì, Castello di Oliveto, Due Mori, Vignozzi, La tenda del jeans, Cantina Vinicola Montalbano e Vincenzo Iacobelli e la sua band. Un ringraziamento speciale, poi, viene riservato a Valentina Carmignani, fucecchiese già impegnata in altri eventi dedicati alla sua città.
La cifra raccolta in occasione della cena non è la sola che partirà da Fucecchio per le popolazioni terremotate. Già altre occasioni (come la cena Amatriciana Solidale a cura di Porta Raimonda, la sagra della zuppa a cura dei Fratres, la Marcia della pace a cura della Banca del Tempo) sono state l’occasione per raccogliere fondi per le popolazioni del centro Italia. La Consulta del volontariato ricorda che chiunque fosse interessato a fare donazioni può farlo attraverso la Consulta stessa entro la fine di gennaio 2017.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.