Dodici mesi d’amore, un calendario per il canile foto

Hanno zampettato su e giù per Santa Maria a Monte. Senza mai abbaiare o disturbare, prestandosi alle pose come vere star, alcuni più timidi, altri “navigati” e abituati a stare tra la gente. Anche se con l’obiettivo del fotografo è un po’ diverso. Come se la sono cavata i cani ospiti del canile di Santa Maria a Monte, lo si saprà solo da metà novembre più o meno, da quando, cioè, sarà pronto il calendario 2017: 12 mesi d’amore e bellezza a soli 5 euro.

In vendita al canile (chissà che insieme al calendario non si porti a casa anche un cucciolo) e in alcune attività commerciali che stanno aderendo all’iniziativa. “Il nostro grazie più grande – spiega la volontaria Mariacristina Landi – va all’Atelier di Simona Valori e Andrea Pala che in questo progetto ci mettono il cuore, oltre a fotografi, modelle e abiti delle modelle che sono di loro produzione”. Il ricavato del calendario (che si può già prenotare), per il terzo anno, andrà a finanziare le spese straordinarie del canile di Santa Maria a Monte, che al momento ospita una 40ina di cani. “Tre li abbiamo recuperati oggi, per esempio”, racconta ancora Mariacristina.
Per tutti, comunque, l’obiettivo è una famiglia, che non sia quella allargata del canile. “Oggi, sul set, c’è venuto a trovare un cane di 4 anni che è stato adottato da poco. Ma abbiamo fatto adottare, di recente, anche due cani di 15 anni. Non è vero che un cane adulto non si abitua e non ci piace l’idea che muoia in canile. L’amore, lo dico con uno slogan mai abbastanza utilizzato, non si compra ma si adotta”.
Fino all’ultimo, il timore è stato che le foto si dovessero realizzare al coperto. Invece, poi, è uscito il sole e a fare da sfondo alle foto sono stati la rocca e il centro storico di Santa Maria a Monte.
Insieme ai modelli, hanno posato 8 cani tra 1 e 10 anni. “Sono stati meravigliosi. E stasera sono rientrati da soli, esausti, nei recinti. Hanno avuto pappa doppia, però”. Il calendario sarà realizzato con il contributo di Coop e il patrocinio del Comune. 

Elisa Venturi

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.