Vescovo a Casa del Popolo, Migliavacca incontra volontari della ‘Chianina’ foto

Un vescovo ospite alla Casa del popolo, un’immagine nuova per il comprensorio del Cuoio, che abbatte barriere ideologiche e retaggi culturali aprendo a nuovi dialoghi e rapporti umani.

Una vera e propria novità pienamente nello stile e nei modi di Andrea Migliavacca, il vescovo di San Miniato. A ricevere la visita del presule è stata la Casa del Popolo di Castelfranco di Sotto in occasione della sagra della Chianina e del Fungo porcino. Ad accogliere monsignor Migliavacca, che è arrivato insieme a don Ernesto Testi, il parroco di Castelfranco di Sotto sono stati l’assessore Federico Grossi, il sindaco Gabriele Toti oltre al presidente Salvatore Morena, al presidente dell’associazione una Goccia onlus, Moravio Rossi e il presidente della sezione soci Unicoop Firenze, Rutilio Fioravanti, che collabora attivamente alla manifestazione.
Una visita non solo innovativa ma anche informale, semplice ma carica di contenuti nuovi: non a caso Migliavacca oltre ad aver cenato con le autorità presenti si è a lungo intrattenuto con i volontari che animano la festa e con i giovani che frequentano la Casa del Popolo con l’approccio di chi vuole conoscere un territorio e i suoi abitanti. L’assessore Grossi e il sindaco Toti hanno poi accompagnato il vescovo Migliavacca e il parroco Ernesto Testi a visitare le cucine e i volontari che ogni sera lavorano per la manifestazione che quest’anno ha già superato le 3mila visite e che quindi si accinge a incrementare il numero di presenza della scorsa edizione, grazie all’impegno di tutti i volontari che saranno al lavoro fino al 6 novembre.
Una visita  quella di monsignor Migliavacca alla serata esclusivamente per conoscere una nuova realtà e per stare a contatto con i partecipanti e con i tanti volontari che animano la festa e non era finalizzata alla raccolta fondi promossa all’interno della festa di cui sicuramente non era a conoscenza visto che si tratta di una delle attività collaterali alla manifestazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.