Referendum, a S. Miniato danneggiati manifesti per il Sì

Toni sempre più tesi fra i due fronti in lotta sulla campagna referendaria. A farne le spese in questi giorni sono stati i manifesti elettorali del Partito Democratico, come denuncia in una nota il segretario Simone Giglioli.

“Sono giorni nei quali ormai assistiamo al sistematico danneggiamento dei nostri manifesti nei loro spazi elettorali regolarmente assegnati, per non parlare delle scritte sulla segnaletica stradale e del ristorante “I Giorni del Tartufo” (dove in questi giorni si svolge la nostra festa autunnale, regionale de l’Unità) imbrattati da spray con vernice nera” scrive Giglioli. “Atti portati avanti da ignoti contrari alla Riforma Costituzionale; atti vandalici, vili ed antidemocratici che niente hanno a che vedere con il regolare dibattito politico, anche acceso, tra le varie forze in campo. Non è così che si manifesta il proprio dissenso. Come Partito Democratico lo denunciamo pubblicamente auspicando anche una netta presa di posizione e di distanze da parte del Comitato che sostiene le ragioni del No alla Riforma Costituzionale, ad oggi non ancora pervenute. Ci teniamo a sottolineare, che nonostante tali gesti, non ci faremo intimidire e continueremo con a portare avanti la nostra campagna a favore del Sì, nel rispetto di tutti, continuando ad essere presenti nelle piazze e ad organizzare iniziative politiche che entrino nel merito della riforma, favorendo altresì la partecipazione e la corretta informazione. Chi pensa di fermarci ha fatto male i suoi conti; i manifesti danneggiati verranno a breve sostituiti con ancora più entusiasmo e convinzione; convinti di essere ad un passo da una Riforma fondamentale per il nostro Paese”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.