Calcinacci in bagno, verifiche alla scuola Banti

L’episodio risale a lunedì 7 novembre, quando nel bagno delle femmine sono caduti dal soffitto alcune parti di intonaco e calcinacci. È successo al piano terra della scuola media Banti di Santa Croce, dove il successivo sopralluogo dei tecnici del Comune ha verificato la presenza del classico fenomeno dello sfondellamento. Da qui la decisione dell’amministrazione di prevedere un’indagine specializzata per verificare lo stato di salute delle strutture.

Come ricordano ai tecnici comunali nella propria relazione, lo sfondellamento corrisponde al distacco della parte inferiore della pignatta: fenomeno diffuso negli edifici con solai in laterocemento realizzati fra anni ’40 e ’70, che non produce danni strutturali all’edificio ma che al tempo stesso può provocare effetti imprevedibili, soprattutto nel caso di infiltrazioni d’acqua. L’ufficio tecnico del comune, pertanto, ha provveduto a contattare due ditte specializzate, chiedendo un preventivo di spesa per un’indagine accurata sullo stato di salute delle strutture. Un’indagine, stimata in circa 4mila euro, che fornirà indicazioni sulla reale situazione della scuola in vista di eventuali lavori di messa in sicurezza dei solai. (g.p.)

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.