Savini non ce l’ha fatta, domenica il funerale

Più informazioni su

Aveva tenuto tutto il paese, Forcoli, con il fiato sospeso, ma alla fine Carlo Savini non ce l’ha fatta. Il 24enne, membro della famiglia proprietaria della “Savini Tartufi”, era ricoverato in prognosi riservata dopo essere rimasto coinvolto sabato sera in un brutto incidente insieme ad altri tre amici nel comune, di ritorno a casa dopo una notte passata in un locale.

Negli ultimi giorni, malgrado un intervento, le condizioni del giovane si erano irrimediabilmente aggravate, sino al coma e, nella tarda serata di ieri, al decesso. Esponente di una famiglia molto conosciuta in Valdera per l’attività imprenditoriale legata ai tartufi, oggi lascia un intero paese sotto choc, dopo la speranza che le sue condizioni potessero migliorare. Già a partire da domani pomeriggio la salma sarà esposta. I funerali, con orario ancora da stabilire, si terranno nella giornata di domenica prossima, presso la chiesa parrocchiale di San Frediano.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.