La sinistra castelfranchese saluta Carlo Malavasi

È stato fino all’ultimo uno dei punti di riferimento della sinistra comunista castelfranchese. Commerciante con la passione per la politica, era stato tra i fondatori della Casa del Popolo, oltre a sedere più volte anche in consiglio comunale. È scomparso nella tarda mattinata di oggi (10 gennaio) Carlo Malavasi, 87 anni, che si è spento nella tarda mattinata nella propria abitazione di Castelfranco.

Residente in via Francesca Sud, Malavasi aveva ricoperto anche il ruolo di assessore al commercio negli anni ’70, oltre a varie esperienze come consigliere comunale. Storico militante del Pci, è stato tra i fondatori della Casa del Popolo di Castelfranco inaugurata nel ’65. Dopo lo scioglimento del Pci, Malavasi aveva aderito da subito al Partito di Rifondazione comunista, impegnandosi per costituire una sezione a Castelfranco di cui ha ricoperto per oltre 10 anni il ruolo di segretario. Oltre alla figlia Vanna, insegnante, Malavasi lascia anche la moglie, Rita Giannanti, con la quale ha guidato per tanti anni una lavanderia nel centro storico del paese. I funerali si svolgeranno con rito civile giovedì, alle 14,30, partendo dall’abitazione di via Francesca Sud.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.