Comprensorio in lutto, addio a Luciano Giannangeli

Da alcune settimane era alle prese con una malattia che non gli ha lasciato scampo. Residente a San Romano ma conosciuto in tutto il comprensorio, Luciano Giannangeli si è spento nel pomeriggio di ieri (27 gennaio) all’età di 72 anni.

 

Imprenditore con una lunga esperienza del settore, era titolare della nota impresa Pgc in via Romaiano a Ponte a Egola, una delle aziende più importanti del distretto per la lavorazione delle pelli. Descritto da tutti come persone seria e disponibile, Giannangeli sarà ricordato prima di tutto come un imprenditore in gamba: un precursore sempre al passo con i tempi e con le novità del settore.
Il Consorzio conciatori di Ponte a Egola, attraverso un messaggio di condoglianze alla famiglia, ricorda che Giannangeli “ha anche ricoperto, per numerosi anni, la carica di consigliere del Consorzio Cuoiodepur, mettendo a disposizione del settore la passione e l’esperienza innovativa che lo hanno sempre contraddistinto”.
Giannangeli lascia la moglie e i figli Alessandro e Alberto, quest’ultimo attuale presidente del consorzio degli artigiani Assa. I funerali si svolgeranno domani, domenica 29 gennaio, alle 14,30 presso al santuario della Madonna di San Romano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.