Ponte di Santa Croce tra i più critici in caso di sisma

Era stato inserito, in uno studio commissionato dalla Provincia di Pisa nel 2012, nella lista dei ponti sull’Arno da tenere d’occhio fra i “ponti maggiormente critici”. Ora il ponte di Santa Croce finirà al centro di un nuovo studio tecnico. La Provincia (determinazione n.125 del 31 gennaio) ha infatti dato incarico alla ditta AICE Consulting Srl di Ghezzano di effettuare nuovi sopralluoghi.

Di fatto un aggiornamento dei dati che già quattro anni fa rilevarono un discreto livello di “difettosità tecnica”, in pratica l’indice complessivo del degrado coomplessivo. Ora urge un’approfondimento dello stato del ponte sulla Strada Provinciale 44, che dovrà tenere di conto di nuovi parametri fra cui la portata utile e la vulnerabilità sismica. Studio che unirà, al ponte di Santa Croce, anche altre due strutture sotto la lente d’ingrandimento sulla Sarzanese-Valdera e sulla Vicarese. Niente di allarmante, perché parliamo per adesso solo di monitoraggio, ma neanche niente di particolarmente nuovo per chi conosce la storia recente del ponte. Il ponte di Santa Croce, infatti, è da sempre quello che nel Comprensorio viene monitorato, ed in certi casi chiuso o limitato nel traffico, anche in occasione delle maggiori piene del fiume. Lavori ai giunti, poi, erano stati fatti lo scorso luglio (in foto). Le analisi, che si verificheranno con ogni probabilità nei prossimi mesi, costeranno alla Provincia 12500 euro comprensive della predisposizione di un piano d’indagine, una verifica degli stati di sollecitazione e di vulnerabilità sismica, calcolo della portata e piano delle opere che dovranno eventualmente essere messe a punto per manutenere il ponte per la sua fruibilità in sicurezza. Operazioni che prevederanno, fra le altre cose, anche carotaggi e prelievo di campioni di calcestruzzo, delle barre di armatura in acciaio. Lavori che potrebbero portare anche a qualche disagio, dato che fra gli oneri previsti nella relazione tecnica a carico del committente, ovvero la Provincia, si prevedono anche eventuale regolazione del traffico. 

 

Nilo Di Modica

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.