Quantcast

Blitz nei boschi de Le Vedute, arrestato uno spacciatore

Inseguimento nei boschi delle Vedute, ieri pomeriggio (17 marzo), durante i controlli effettuati dai carabinieri contro l’attività di spaccio. A finire in manette un marocchino di trent’anni, M.J. le iniziali, sorpreso dai militari mentre stava per cedere una dose di hashish.

È il primo risultato della task-force schierata dalla compagnia di Empoli nel territorio comunale di Fucecchio. Un servizio svolto sia in uniforme, con posti di blocco lungo le principali strade di accesso alla zona delle Cerbaie, sia con militari in abiti civili appostati in alcuni punti “sensibili”. Particolare attenzione è stata dedicata alla località Le Vedute, dove alcuni carabinieri in borghese si sono appostati in attesa dell’arrivo di qualche acquirente di droga, assistendo ad una scena che non ha lasciato spazio all’immaginazione. Erano circa le 17,30, infatti, quando un’auto si è fermata a bordo strada. Un ragazzo è sceso e ha fischiato, mentre poco dopo, dalle frasche, è uscito un giovane nordafricano, dall’atteggiamento guardingo, con una dose di stupefacente in mano pronto per essere consegnata. A questo punto qualcosa ha catturato l’attenzione dello spacciatore che, senza consegnare lo stupefacente, è tornato velocemente sui propri passi. Immediato il blitz dei carabinieri. Il marocchino ha dato l’allarme agli altri spacciatori, due o tre persone in tutto, che hanno cominciato a correre da tutte le parti tuffandosi nella fitta boscaglia senza preoccuparsi di rovi, fossi e sterpaglie. Quello che aveva la droga in mano se ne è disfatto prima di lanciarsi nella macchia, perdendo durante la corsa anche scarpe, sigarette e vari effetti personali. Alcuni militari hanno quindi recuperato lo stupefacente, circa 150 grammi di hashish, mentre altri si sono appostati nel luogo dove il fuggitivo aveva fatto perdere le proprie tracce. Pochi minuti per percepire un rumore e capire esattamente la posizione dell’uomo. Quindi il nuovo blitz nel bosco e, dopo un rapido rastrellamento, lo spacciatore è stato trovato sdraiato sotto i cespugli. L’arrestato è stato quindi trattenuto in caserma in attesa del giudizio direttissimo che si terrà questa mattina, 18 marzo, al tribunale di Firenze.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Cuoio in diretta, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.